Free lance: quando aprire la partita IVA e quando no

Free lance: quando aprire la partita IVA e quando no

28 Giugno 2019 Off Di Giovanni Fanni

 

Sono state circa 512 mila le nuove partite IVA aperte nel 2018 e circa il 70% di queste ha riguardato nuovi liberi professionisti, i cosiddetti free lance.

Oggi il termine free lance è riferito ad ogni attività da libero professionista, ed è possibile applicarlo a svariate attività economiche. Alcuni esempi di Freelance sono:

– Webmaster

– Grafici

– Traduttori

– Social Media Manager

– Liberi Professionisti in generale.

La maggior parte di questi lavorano autonomamente, spesso in remoto da casa e non hanno una cassa previdenziale di appartenenza come altri professionisti più fortunati hanno (commercialisti, avvocati, ingegneri, ecc.).

Ma che passi deve compiere un giovane free lance che si affaccia nel mondo del lavoro e vuole lavorare autonomamente senza stare alle dipendenze di qualcuno?

La prima cosa che deve fare è valutare se nella sua situazione specifica è necessario operare con partita IVA oppure se lo si può fare con il proprio codice fiscale in regime di occasionalità.

Per definizione, la partita IVA è una sequenza di 11 cifre necessaria per identificare un contribuente che esercita un’attività rilevante ai fini dell’imposizione fiscale indiretta (IVA). Aprire una partita IVA dovrebbe essere sempre una libera scelta del contribuente, tuttavia negli ultimi anni, anche a causa delle difficoltà riscontrate nella ricerca del lavoro, alcuni giovani si sono trovati a dover forzatamente diventare liberi professionisti per poter avere qualche chance lavorativa.

La norma impone che debba scattare l’obbligo di apertura della partita IVA quando si esercita una professione di lavoro autonomo in maniera abituale e continuativa. Due sono gli aspetti da tenere in considerazione per capire quando un’attività è occasionale o abituale:

– la durata della prestazione che, per poter essere considerata occasionale, deve avere una durata complessiva non superiore a 30 giorni;

– il compenso complessivo che, per poter essere occasionale e non far ricadere il free lance nell’obbligo di iscrizione all’INPS non deve essere superiore a 5.000 euro annui.

Il giovane lavoratore, nel caso in cui superi i requisiti di cui sopra, dovrà, entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, aprire la partita IVA presentando il modello AA9/12 all’Agenzia delle Entrate, scegliendo il codice ateco più adatto e il regime fiscale più conveniente. La compilazione del modello AA9/12, anche se apparentemente facile, è bene farla predisporre da un Dottore Commercialista. Infatti, anche un solo errore nella compilazione dei campi necessari, può far incorrere il contribuente in sanzioni per svariate migliaia di euro.

Successivamente all’apertura della partita IVA, il libero professionista privo di una propria cassa di appartenenza deve fare l’iscrizione all’INPS gestione separata, in modo da avere una propria posizione previdenziale e versare i contributi con una aliquota del 25,72%.

A titolo di esempio, un traduttore che apre partita IVA nel 2019 e fattura 20.000 euro complessivi, con il regime agevolato forfetario andrà a pagare in dichiarazione dei redditi 780 euro di imposta e 4.012 euro di contributi INPS alla gestione separata. Inoltre nelle fatture emesse non dovrà aggiungere l’IVA e sarà esente dalla ritenuta d’acconto.

Ma se l’attività del free lance non riveste carattere di abitualità ma, al contrario, è realmente una attività occasionale? In tale caso il professionista non deve aprire la partita IVA, non deve emettere alcuna fattura o ricevuta fiscale, ma soltanto un documento in carta libera nel quale indichi:

– i dati anagrafici e il codice fiscale;

– i dati anagrafici e fiscali del committente;

– la tipologia della prestazione svolta;

– la cifra pattuita come compenso al lordo (con l’aggiunta) della ritenuta d’acconto del 20% che il committente deve versare allo Stato entro il giorno 16 del mese successivo a quello del pagamento;

– la data e il luogo dove viene svolta la prestazione.

Hits: 101