Lo stress e le sue interazioni con la nostra vita

Lo stress e le sue interazioni con la nostra vita

8 Novembre 2019 Off Di Massimiliano Perra

Cari lettori,

bentrovati nella rubrica dedicata al coaching, questo mese voglio parlarvi di stress e di come questo disagio possa incidere pesantemente nella nostra vita. Lo stress ci condiziona poiché lavora su vari piani: fisico, emozionale, mentale. Possiamo definire lo stress come una sorta di cortocircuito che impedisce alle energie del nostro corpo di fluire nella maniera più funzionale possibile. Andiamo per gradi e vediamo le due principali tipologie di stress. Lo stress “buono” (eustress) rappresenta quel tipo di stress in grado di attivare la nostra attenzione, la nostra concentrazione, di migliorare l’apprendimento e la memoria ed anche la capacità di risoluzione creativa dei problemi. Il secondo tipo di stress è definito “cattivo” (distress), ha, invece, la capacità di alterare in maniera pesante l’equilibrio del nostro intero corpo. A livello fisiologico lo stress disfunzionale altera l’equilibro dell’asse ipotalamo-ipofisi- surrene. Ogni volta che entriamo in una situazione di forte stress il risultato è quello di far produrre alle ghiandole surrenali gli ormoni dello stress: cortisolo ed adrenalina. Questi due ormoni hanno la capacità di mettere subito in standby il nostro sistema immunitario impedendo allo stesso di attivare tutte quelle misure di regolazione e autoriparazione necessarie alla nostra vita. Tutti noi, quando siamo stressati, siamo molto più vulnerabili fisicamente, siamo più attaccabili dai virus e dai batteri. Pensate ad esempio al fatto che quando siamo molto stressati è più facile che ci venga ad esempio un herpes labiale. Vivere continuamente in un ambiente stressante, significa tenere costantemente il nostro sistema immunitario in una sorta di letargo impedendogli di fare il suo lavoro. Diventa allora fondamentale riconoscere lo stress e lavorare subito per abbassarne i livelli in modo da non alterare la fisiologia del nostro corpo e l’equilibrio della nostra mente.

 

Un altro effetto dello stress è che agisce direttamente sulla mente alterando la capacità di fare chiarezza. Immaginatelo come una sorta di sovraccarico che crea un campo energetico disturbante e non armonico. Ogni volta che si verifica questo fenomeno, diventa più difficile pensare in maniera chiara, i pensieri diventano più confusi e soprattutto si insinua molto più facilmente la paura. La paura è alimentata, infatti, anche dall’incapacità di avere una visione chiara. Un altro aspetto negativo dello stress è che genera un’alterazione del sistema energetico del corpo. Si è visto che quando è presente stress, il sistema energetico risulta non essere bilanciato. Tra le altre cose, succede che quando siamo stressati creiamo un campo energetico alterato dentro e attorno a noi come se fosse una bolla. Tale bolla viene poi percepita da chi ci sta vicino. Pensate ad esempio ad un insegnante, se il suo sistema energetico è alterato dallo stress, vi è immediatamente una trasmissione energetica di questo stato verso gli allievi. Vi sarà capitato tantissime volte di avvicinarvi ad una persona e di sentire una sensazione che vi porta ad allontanarvi anche se quella stessa persona non ha ancora parlato. Le alterazioni del suo stato energetico vengono percepite in maniera inconsapevole e lette immediatamente dal nostro sistema energetico.

 

Detto questo risulta fondamentale attuare delle misure per contrastare lo stress. Una delle tecniche più efficaci è l’utilizzo della meditazione in modo da poter entrare in uno stato di coscienza alterato che possa abbassare i livelli di stress. Durante la meditazione, infatti, si diventa testimoni dei propri pensieri e questo crea un distacco che permette di ribilanciare in noi i livelli di stress.Un'altra tecnica estremamente efficace è l’utilizzo del tapping sui punti dei meridiani energetici attraverso una tecnica chiamata EFT (ne ho parlato in un precedente articolo). Tale tecnica ha il vantaggio di lavorare direttamente sul sistema energetico ribilanciandolo ed abbassando i livelli di stress. Sicuramente la prevenzione è fondamentale, è importantissimo evitare per quanto possibile le fonti di stress, ma nel caso questo non fosse possibile le tecniche di cui sopra possono fornire un aiuto efficace per riportate nei livelli di guardi lo stress e vivere in maniera più leggera possibile la nostra vita. Il lavoro deve però sempre iniziare da noi, perché se noi stiamo bene tale energia positiva si propaga anche a chi ci sta vicino.

 

Vi auguro il meglio, buona vita, sempre!

 

Riproduzione Riservata

 

 

 

Hits: 14