Arredare con cura: Lo stile Industriale

Arredare con cura: Lo stile Industriale

23 Aprile 2019 Off Di Bruno Concas

Oggi sempre più si va diffondendo l’arredamento industriale. Questo stile ha origini lontane. Nasce negli anni Cinquanta a New York con il recupero e il riuso di spazi industriali o artigianali dismessi che recuperati portano con se la bellezza che lega semplicità e carattere. La notorietà maggiore la ottiene grazie al cinema che ne vide per primo le sue grandi potenzialità utilizzandolo per ambientare film e serie tv . Diffuso e affermato nelle grandi metropoli grazie alle sue caratteristiche si è poi diffuso nelle piccole realtà e utilizzato non solo come linguaggio caratterizzante del recupero ma viene come stile adottato nel caso restyling di appartamenti o negozi di recente costruzione. Ma cosa caratterizza questo stile? Principalmente è basato su linee sobrie : arredi e complementi caratterizzati da una forma semplice che denota robustezza legati alla loro funzione originaria e tali da poter essere inseriti in qualunque ambiente, dal salotto alla cucina, dal bagno alla camera da letto, in maniera molto originale. I materiali sono ferro legno cemento rame usati con tagli netti quasi privi di finiture. Superfici e rivestimenti quali mattoni cemento e resina. Alcune regole per non rischiare errori grossolani 1) Evitare di esagerare Stiamo arredando una casa non trasformandola in una fabbrica o un magazzino di un rigattiere. Meglio limitare gli interventi o l’inserimento di complementi che rafforzino alcuni punti della casa, prediligendo quelli illuminati dalla luce naturale in modo da non rendere l’ambiente troppo freddo. Divertitevi quindi a seminare nelle stanze riferimenti allo stile e, ad esempio un po di apparente disordine come la bicicletta…in soggiorno non guasta. 2) Acquistare falsi pezzi industriali Lo stile è caratterizzato dal riuso di pezzi originali e che hanno fatto la storia del design. Vietati restauri e coperture di ogni tipo: crepe e graffi sono parte del fascino di un particolare pezzo. 3) Sottovalutare i rivestimenti. Particolare attenzione andrà data alle pareti: riportare alla luce o creare ex novo una parete in cemento o con un rivestimento in mattoni o mattonelle che devono comunque essere caratterizzati dal riuso di materiali di recupero e posati con cura in modo da non apparire come nuovi. Ultimo ma non per importanza: 4) Non farlo vostro Decidere di accogliere uno stile farlo proprio e non apportando nemmeno una modifica per personalizzarla è un grave errore. Il segreto di un appartamento ben arredato risiede nell’essere stato adattato alle esigenze di chi lo vive.

Di: Bruno Concas – Design

Foto di Repertorio

Hits: 13