Polizza Viaggio: Perché integrarla alla tua vacanza?

Polizza Viaggio: Perché integrarla alla tua vacanza?

28 Giugno 2019 Off Di Sofia Perinu

 

Come sempre quando acquistiamo un pacchetto vacanza o un biglietto aereo on line, il tour operator o la compagnia area richiedono se si vuole aggiungere l’assicurazione a copertura del viaggio. Molti tralasciano la casella relativa alla copertura assicurativa e proseguono con l’acquisto, non importa se quella proposta è valida o meno, ma una buona percentuale dei viaggiatori non si preoccupano neppure di chiedere informazioni al proprio assicuratore, tranne nei casi in cui il loro viaggio sia al di fuori del confine europeo. In quel caso nel viaggiatore si manifesta l’ansia dei costi elevati della sanità, e nei casi di viaggi prolungati diventa un obbligo di legge ai fini del visto di ingresso nello Stato di arrivo e in quel caso scatta il toto polizza! Navigando su Internet, come sempre alla ricerca del prezzo più basso, si scorgono una miriade di compagnie che in abbinata alle spese mediche, con l’aggiunta di pochi euro, offrono rimborsi in caso di aggressioni o rapine personali, coperture in caso di furto di cellulari e tutte quelle casistiche non favorevoli, in cui si può incorrere quando si è in viaggio, volte alla tutela del cliente.

Durante un viaggio infatti, può sopraggiungere un problema di salute, una caduta accidentale che ci porta a dover fare una visita immediata, ma possiamo anche incorrere in qualsiasi altro imprevisto, come d’altronde quando siamo a casa, con la differenza che a casa sappiamo come gestirci e a chi rivolgerci, questo non accade quando siamo al di fuori della nostra zona di confort. Sappiamo tutti che anche in Europa il servizio sanitario è differente da quello italiano e una copertura non necessariamente totale, sarebbe comunque utile perlomeno per quanto riguarda le spese mediche e di assistenza. I costi delle compagnie in questi casi sono veramente bassi.

Se una persona viaggia spesso nel corso dell’anno, è bene che valuti un contratto della durata annuale, che copra l’interessato per tutti i suoi viaggi, infatti i costi sono nettamente inferiori rispetto al dover stipulare una polizza per ogni singolo viaggio. In base allo Stato in cui si viaggia, si valuti sempre il massimale della polizza, i costi elevati della sanità, un eventuale mezzo di soccorso per gli spostamenti e l’assistenza medica nella propria lingua, sono alla base di una buona polizza. Se si viaggia con il bagaglio in stiva è bene integrare anche la garanzia bagaglio che copre in caso di furto o smarrimento (generalmente tutte le compagnie garantiscono fino ai 1000€ – 2000€ gli effetti personali), e in caso di ritardata consegna dello stesso coprono anche le spese sostenute per l’acquisto dei beni di prima necessità (ovviamente dimostrabili). Come per le coperture assicurative più utilizzate (RC auto ecc.), le Compagnie che hanno il prodotto viaggio sono le più disparate, dalle tradizionali che propongono la polizza da banco, tipico in questo caso delle Agenzie di viaggio (che si occupano prevalentemente di assistenza) fino a quelle meno conosciute con questi rami che hanno appena lanciato sul mercato il loro pacchetto assicurativo.

 

Quale scegliere?

Esistono diversi tipi di polizza viaggio

Viaggio singolo

Multiviaggio 365 giorni Vacanza – stage – studio

Gruppi Annullamento

 

Certamente è bene scegliere la compagnia che in caso di necessità di medico o spostamento chirurgico non vi chieda fatture per poi offrirvi il rimborso delle spese sostenute, ma una compagnia che indennizzi le somme al momento dell’eventuale sinistro, onde evitare di dover anticipare tutte le spese di tasca. Il massimale è da valutarsi in base alla zona geografica in cui siete diretti. Se non avete una buona padronanza della medicina e della lingua del posto è indispensabile il servizio di assistenza h 24, 7/7, per la lettura della cartella clinica, e vi dia la possibilità di rientro anticipato nella Vostra nazione per sottoporvi alle cure necessarie. Fondamentale la copertura del bagaglio se il vostro viaggio si prolunga e necessitate della valigia in stiva. La responsabilità civile è praticamente sempre inclusa nei pacchetti di tutte le compagnie, per quei piccoli incidenti che al verificarsi potrebbero danneggiare persone o oggetti di terzi. Tutte le garanzie extra che propongono le varie compagnie vanno a completare il pacchetto base per far fronte alle vostre esigenze, e ovviamente differenziarsi tra i vari prodotti a marchio diverso.

Se il vostro non è un viaggio low-cost e volete proteggervi anche per eventuali imprevisti in caso di annullamento esiste la polizza apposita, normalmente da stipulare entro un periodo limite prima della partenza, che vi garantisce il risarcimento delle somme anticipate in caso di impedimenti che vi costringono a rinunciare al vostro viaggio sia esso di lavoro che di piacere.

 

Riproduzione Riservata

Hits: 39