Riso Passiu a supporto della ristorazione con la produzione del Vialone Nano Classico “made in Sardinia”

Riso Passiu a supporto della ristorazione con la produzione del Vialone Nano Classico “made in Sardinia”

27 Aprile 2019 Off Di sardegnasocieta

E’ la prima volta che viene coltivato con successo in Sardegna.

L’azienda Riso Passiu, grazie all’esperienza maturata in oltre 40 anni nella coltivazione di riso, esordisce sul mercato con il primo raccolto

di Vialone Nano Classico, una varietà storica della risicultura italiana. Unica azienda sarda a produrlo, è tra le cinquanta aziende certificate in Italia.

L’obiettivo a cui punta questa scelta aziendale è quello di  proporsi alla ristorazione attenta alla qualità con un prodotto nuovo e sardo, che vada incontro alle esigenze

degli chef e degli appassionati di cucina. Il riso Vialone Nano è uno dei più pregiati risi italiani, si presenta con un chicco non particolarmente

grande, tondo e perlato. Questa varietà è estremamente versatile in cucina e grazie all’alto contenuto di amilosio, all’ottima tenuta di cottura e all’alta

capacità d’assorbimento dei condimenti è ideale per la preparazione di gran risotti.

 

Debutterà in questi giorni nelle cucine di molti chef e in futuro nei migliori negozi di specialità.

 

“La produzione di Vialone Nano Classico – rende noto l’azienda – una scelta ponderata nel tempo e nata da due

condizioni: l’attenzione alle esigenze degli chef e la volontà di mettere loro nelle condizioni di avere la migliore materia prima con cui elaborare le pietanze più prelibate”.

Questa nuova varietà va ad aggiungersi alle altre quattro linee di produzione dell’azienda: Carnaroli Classico (unica azienda sarda certificata tra le 191 italiane),

Gioiello, Aromatico e Integrale.

 

L’Azienda Agricola Passiu

nasce a Oristano nel 1975 e da sempre lavora con l’obiettivo di produrre riso di altissima qualità. Grazie all’esperienza maturata sul campo, al clima della Sardegna

e a un’accurata selezione dei terreni migliori è riuscita ad ottenere eccellenti produzioni che nel corso degli anni le hanno permesso di vincere numerosi premi

nel concorso nazionale riservato ai produttori di sementi. Specificità e ricerca della qualità hanno contraddistinto da sempre il lavoro dell’azienda che per la prima

volta in Sardegna ha coltivato la varietà sperimentale di riso “Gioiello”.

Attualmente sono presenti nel mercato quattro linee di riso: l’autentico Carnaroli, considerato in ambito specialistico e amatoriale il “Re dei risi”, l’intenso Gange Aromatico,

l’Integrale salutistico e il prezioso riso nero “Gioiello”.

 

 

 

Nella foto in evidenza il Risotto con Vialone Nano Classico, asparagi selvatici, borraggine, gambero viola marinato e la sua maionese dello Chef Alberto Sanna

 

Hits: 31