Lettere in redazione: “Basta Poco”

Lettere in redazione: “Basta Poco”

30 Luglio 2019 Off Di Mariazzurra Lai

Mi chiamo Speranza, di nome e di fatto, mi dico sempre. Abito a Cagliari, sono sposata da dieci anni con Marco e abbiamo due figli: Luca e Giovanni.


Ho voglia di condividere con orgoglio una gran bella esperienza di questo ultimo periodo e se questa mia lettera avesse un titolo, vorrei intitolarla: “Basta poco”.
 


Casa famiglia, ultimamente si parla delle violenze fisiche e psicologiche di allontanamento ingiusti e senza una vera ragione. Eppure la mia esperienza è altamente positiva. Ho iniziato a prendere un ragazzo dalla casa famiglia, dove viene trattato benissimo, non vive con noi ma mangia con noi, gioca con noi, e lui è finalmente vivo si sente accettato nonostante la sua situazione familiare non rosea.

Quando viene a casa mia mi abbraccia vuole solo amore tenerezza e tanta considerazione. Il giorno del mio compleanno ho festeggiato all’ interno della struttura che ospita 11 ragazzi tra i 4 e i 17 anni e vederli mangiare una semplice torta allo yogurt con tanta felicità mi ha fatto riflettere. Perché basta poco per rendere felice qualcuno eppure siamo chiusi nel nostro mondo dove non vediamo oltre il nostro naso perché siamo egoisti come pochi. Se ognuno di noi osservasse fuori dalla propria finestra ci renderemo conto che il mondo ha bisogno d amore e che un piccolo gesto può cambiare la vita di qualcuno.


Concentrarsi sulla nostra vita è giusto ma siamo pur sempre oberati e intrisi da mille pensieri.Ma aiutare gli altri ci apre un mondo ben diverso fatto di una pace interiore che non ha prezzo. Nel nostro piccolo possiamo fare tanto.Come la pioggia che con tante piccole gocce riempie fiumi, laghi e mari. 
Basta poco !!!!

 

Speranza

Hits: 23