Estate al Lirico

Estate al Lirico

10 Agosto 2019 Off Di Nicola Pinna

 

Gli appassionati di musica non potranno dirsi delusi dall’offerta musicale cittadina durante i mesi estivi, poiché le principali istituzioni ci propongono un ricco e variegato programma per godere di ottima musica, performata magistralmente.

Il Teatro Lirico ci ha regalato due concerti all’aperto, nell’Arena Giusy Devinu: il primo giovedì 11 luglio (replicato sabato 13), il secondo giovedì 18, tutti alle ore 21. Il programma prevedeva l’esibizione di Orchestra e Coro del Lirico, diretti da Cristiano Del Monte, direttore musicale di palcoscenico della Fondazione cagliaritana; maestro del Coro, come consueto, è stato Donato Sivo. Il concerto di giovedì 11 luglio abbiamo ascoltato pagine corali di Bellini, Donizetti e Verdi, intervallate ad alcune pagine sinfoniche molto celebri (il Preludio del Macbeth, la Sinfonia del Don Pasquale, le Sinfonie di Luisa Miller e di Nabucco). Il 18 luglio invece si è esibita solo l’Orchestra, eseguendo la Sinfonia n. 4 in la maggiore “Italiana” op. 90 di Mendelssohn, e tre ouvertures di Rossini (le Sinfonie di Tancredi, La gazza ladra, Guillaume Tell). Sono stati due appuntamenti molto singolari, sia per le comprensibili difficoltà tecniche di esecuzione all’aperto, sia per la scelta dei programmi. Innegabile però la solida preparazione dei musicisti e dei cantanti, la delicata sensibilità del M° Del Monte, direttore attento e molto preciso. Entusiasmanti la bellezza della Sinfonia del Don Pasquale – con la languida introduzione e il suo ritmo via via sempre più trascinante – e la passionale, tesa, vibrante partitura della Sinfonia della Luisa Miller, squisita pagina verdiana.

Non v’è poi molto da aggiungere alla grazia assoluta delle ouvertures rossiniane, vere gemme sinfoniche del compositore pesarese, che il pubblico e gli intenditori non cessano di apprezzare per la loro genialità che rapisce e conquista, per la purezza di stile e la ricchezza di scrittura. Invece l’importante istituzione dell’Accademia Internazionale di musica di Cagliari ci intratterrà dal 28 agosto al 5 settembre con la XIX edizione del Festival Internazionale, in collaborazione col Conservatorio di musica “G. P. da Palestrina”. Perché tra masterclass, aperitivi musicali, concerti dei giovani virtuosi, potremmo anche ascoltare i concerti dei grandi maestri internazionali durante il consueto appuntamento de Le notti musicali. Saremo dunque ben scortati fino alle soglie di settembre, senza rinunciare a quel delicato ristoro che solo la grande musica sa procurare. E ad attenderci poi ci sarà l’Attila del giovane Verdi, opera ad alto coinvolgimento etico, impegnativa, controversa per le contrapposte letture e interpretazioni.

 

Riproduzione Riservata

Hits: 12