Is Femmineddas un dialogo con l’ideatrice

Is Femmineddas un dialogo con l’ideatrice

30 Luglio 2019 Off Di Andrea Agostino

Chi sono Is Femmineddas e cosa si vuole trasmettere?

Is Femmineddas è il nostro marchio, il nome della ditta che Massimo Mei e io abbiamo costituito nel 2011. Col nostro lavoro cerchiamo di recuperare oltre a vecchi materiali, anche ricordi e figure della nostra tradizione.

Una preziosita’ delle tue opere, delle tue creazioni sono l’utilizzo dei materiali di recupero come mai questa scelta ?

Siamo da sempre affascinati dalle storie che un vecchio oggetto, un materiale che apparentemente può sembrare di scarto, porta con sé. Partendo da qui abbiamo cercato di creare un mondo popolato da animali e…”ziette”. 


Dal punto di vista turistico e regionale come si potrebbe investire al meglio in questo settore?

A oggi l’artigianato artistico vive un momento difficile. La maggior parte di noi sono piccole o piccolissime realtà che devono cercare di rimanere all’interno di un mercato in continuo mutamento. Servirebbero politiche di sostegno e visibilità e qualcosa effettivamente è stato fatto, ma è comunque ancora poco.

Se dovessi tornare a quel 2011 a oggi quali sono le soddisfazioni piu’ grandi di questo bel progetto ?

Essere riusciti a far diventare una passione il nostro lavoro è ad oggi la soddisfazione più grande. È sempre gratificante quando i nostri lavori strappano un sorriso e dei complimenti a chi decide di acquistarli per sé o per farne dono. 

Obiettivi raggiunti e obiettivi da raggiungere in questo 2019?

Tra i nostri obiettivi c’è sicuramente quello di migliorarci costantemente e ampliare la nostra clientela, sia in Sardegna che nel resto d’Italia.

di: Francesca Serra

In foto la realizzazione de Is Femmineddas

Hits: 21