Si cambia in Pronto Soccorso. Cosa cambia per l’utenza?

Si cambia in Pronto Soccorso. Cosa cambia per l’utenza?

7 Settembre 2019 Off Di Marco Deplano

 

Recentemente tramite un accordo Stato – Regioni è stato rivista l’organizzazione del triage del Pronto Soccorso. Il triage (dal francese trier, scegliere) prevede che l’infermiere del pronto soccorso deputato all’accettazione del paziente assegni allo stesso una priorità in base alla patologia che l’ha portato in ospedale. Prima i codici erano espressi in colori che andavano dal nero (paziente deceduto) al bianco (patologia curabile senza urgenza), passando per rosso, giallo e verde. Adesso non ci saranno più colori ma verranno assegnati dei numeri. Si va dal numero 1 che indica le urgenze più gravi fino al numero 5, la non urgenza. Il triage consta di 4 fasi, valutazione immediata, soggettiva, oggettiva e la decisione dove si assegna in codice che pone anche delle tempistiche sull’attesa. Vi saranno due diversi tipi di percorsi di assistenza, See and Treat e Fast Track per trattare tempestivamente gli eventi tempi dipendenti come le ischemke cardiache. Tale sistema non ha avuto calorosi consenso da parte delle associazioni e degli addetti ai lavori perché purtroppo non risolve la criticità ormai stra nota della sanità italiana: la carenza di personale. Teoricamente questa riorganizzazione sembra poter mettere fine alle estenuanti attese in pronto soccorso ma purtroppo non sembrano facilmente applicabili. Le strutture non sempre sono adeguate e mancano oltre 2000 medici nei pronto soccorso.

 

Cosa cambia all’utenza?
Il primo periodo ci sarà sicuramente un rodaggio che potrebbe causare dei rallentamenti. Sarebbe in ogni caso auspicabile una riorganizza dei servizi territoriali e una maggiore educazione dell’utenza affinché le patologie non gravi vengano curate nel territorio ma soprattutto che i pazienti non intasino il pronto soccorso per sciocchezze magari per un raffreddore. Speriamo che tale riforma vada pari passo con un piano di assunzioni per poter ripristinare adeguamento l’organico delle strutture sanitarie.

Hits: 3