SALI MINERALI: è davvero necessario reintegrali?

SALI MINERALI: è davvero necessario reintegrali?

10 Agosto 2019 Off Di Laura Angelino

Quanto ci piace l’estate, con le sue lunghe giornate, con i suoi colori brillanti e… con le sue temperature roventi!!!

Ma ci piacciono davvero così tanto il caldo e le alte temperature?

Cosa succede al nostro corpo quando il termometro sale oltre i 30 gradi?

Diciamoci la verità, è difficile riuscire a mantenere i nostri abiti e la nostra pelle completamente asciutti in queste giornate infuocate! La sudorazione aumenta proporzionalmente all’aumento della temperatura. Anche se fastidioso, questo fenomeno è importantissimo per raffreddare il nostro organismo, infatti, le goccioline di sudore si depositano sulla cute ed evaporando favoriscono la dispersione termica, facendo si che il nostro corpo si raffreddi e non soffra per l’eccessivo innalzamento della temperatura.

Ma cosa contiene in realtà il sudore?

Sappiamo tutti che è composto principalmente da acqua, e per questo motivo, soprattutto nella stagione calda, è importantissimo reintegrarla bevendone almeno due litri al giorno o più se si suda oltremisura. Nel sudore, oltre all’acqua è però contenuta una parte solida composta da sali minerali, principalmente Sodio, Potassio, Magnesio e Cloro. Il sapore salato che sentite sulla superficie della pelle è dovuto proprio alla fuoriuscita di tali sali con la traspirazione. Una delle funzioni principali dei sali minerali è quella di mantenere l’equilibrio idrosalino dell’organismo, ma non solo, sono legati a tantissime reazioni metaboliche e sono i principali costituenti, per esempio, di ossa e denti. Inoltre, alla loro carenza è legato il sintomo della stanchezza (Astenia). Un esempio pratico è quello del Magnesio, che viene utilizzato come Coenzima in tantissime reazioni metaboliche, come nei muscoli e nel sistema nervoso e in tantissimi altri distretti dell’organismo. Il Potassio, insieme al Sodio, sono invece importantissimi per l’equilibrio elettrolitico, perciò aiutano a mantenere l’equilibrio idrosalino e regolare la pressione sanguigna. Nella stagione calda perciò è molto importante mangiare cibi ricchi di sali minerali proprio per evitare che l’aumento della dispersione attraverso la sudorazione porti ad una carenza. Come ho già detto precedentemente, i più coinvolti nel fenomeno della dispersione sono il Sodio, il Magnesio, il Potassio e il Cloro ma quali alimenti ne sono più ricchi?

Cominciamo dal Magnesio, contenuto abbondantemente in semi oleosi come mandorle, noci, nocciole, ortaggi verdi, cacao amaro e cioccolato fondente, grano tenero, fagioli.

Il Potassio invece è contenuto in quasi tutti i cibi, in particolare nelle banane, ma anche nella carne, verdure a foglia verde, pomodori, asparagi, funghi, patate, carote, zucca, fagioli, piselli, ceci secchi, albicocche, uva, mirtilli e altri frutti di bosco, limoni, avocado, frutta secca e disidratata…

Di Calcio sono ricchi latte e latticini, legumi, pesce, rucola, bietole, spinaci e sesamo.

Lo Zinco è presente abbondantemente in tutti i prodotti di origine animale.

Il Sodio ed il Cloro sono contenuti principalmente nel comunissimo sale da cucina. Naturalmente questi sono solo alcuni dei numerosissimi sali minerali che prendono parte alle reazioni metaboliche e sono costituenti dell’organismo stesso, si potrebbe fare un lunghissimo e tedioso elenco.

Il mio scopo è piuttosto quello di aiutarvi a capire come alimentarci durante la stagione calda, proponendo come modello una giornata in cui compaiano alimenti ricchi di sali minerali:

Colazione – yogurt meglio se fatto in casa o greco + banana o albicocche + cereali integrali o muesli + mandorle.

Spuntini – frutta di stagione + noci o nocciole; yogurt o latte freddo + frutta di stagione; cioccolato fondente + frutta di stagione.

Pranzo – pasta o cereali integrali + legumi freschi o secchi + verdure di stagione come per esempio i pomodori.

Cena – cereali integrali + pesce o carne + verdure di stagione + avocado. Durante la giornata è bene ricordarsi di bere abbondante acqua o infusi freddi non zuccherati e magari estratti di frutta e verdura che contribuiscono ulteriormente all’apporto di sali minerali. Ovviamente in casi estremi è possibile ricorrere agli integratori. Tali integratori dovrebbero venire in nostro soccorso solo in circostanze eccezionali e nel caso in cui facessimo un lavoro particolarmente pesante (come i lavori stagionali) e se ci sentissimo eccessivamente affaticati e stanchi. Se ogni giorno ci prendessimo cura di noi attraverso il cibo non avremmo bisogno di utilizzare integratori di altro genere! 

Vi lascio con una golosa idea, ricchissima di Magnesio e Potassio, per la merenda di grandi e piccini.

 

Frappè alla banana e cacao

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti:

  • Un vasetto di yogurt al naturale oppure un bicchiere di latte fresco, o, per una bevanda ancor più ricca di Magnesio è possibile utilizzare del latte di mandorle fatto in casa o acquistato, facendo attenzione però alla qualità del prodotto e del contenuto in zuccheri;
  • Una piccola banana matura (più è matura e più sarà naturalmente dolce);
  • Un cucchiaio raso di cacao amaro;
  • Qualche cubetto di ghiaccio.

 

Preparazione:

Versare tutti gli ingredienti in un mixer o meglio ancora in un frullatore a bicchiere e frullare fino ad ottenere una consistenza schiumosa.

Servire in un bicchiere capiente e gustare. E che dire ancora se non: “Buona merenda a tutti!!!”

 

Hits: 33