Attività fisica, Settembre è il mese giusto per ricominciare!

Attività fisica, Settembre è il mese giusto per ricominciare!

30 Settembre 2019 Off Di Laura Angelino

Lasciate alle spalle le vacanze, la chiusura delle scuole, il caldo dei mesi estivi, la chiusura delle palestre di agosto… Settembre è il mese in cui tutto torna alla normalità e si ricomincia con la vita di tutti i giorni.
Dopo le ferie ci poniamo sempre degli obbiettivi, la classica frase è: comincio a settembre!

Allora quale periodo migliore per intraprendere un nuovo percorso e imparare un nuovo stile di vita più sano?
Dopo le ferie estive siamo tutti un po’ più carichi di energia e rilassati, perciò siamo più propensi ad iscriverci in palestra, questo sarà il modo migliore per mantenere lo stato psicofisico di relax che abbiamo raggiunto, oltre ad aiutarci ovviamente a mantenere la forma fisica!

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per attività fisica si intende ogni movimento corporeo prodotto dai muscoli scheletrici che comporti un dispendio energetico, incluse le attività effettuate lavorando, giocando, dedicandosi alle faccende domestiche, viaggiando e impegnandosi in attività ricreative.

Attività fisica ed Esercizio fisico non sono dunque sinonimi, in quanto alla prima possiamo associare attività più moderate come per esempio quelle sopracitate, al secondo, invece, possiamo associare gli sport e qualunque attività fisica da moderata a più vigorosa.
Secondo le raccomandazioni dell’OMS l’intensità delle diverse forme di attività fisica varia a seconda delle fasce d’età e delle persone. Per risultare benefica per la salute cardiorespiratoria, ogni attività fisica dovrebbe essere praticata in sessioni di almeno 10 minuti di durata:

  • per bambini e adolescenti: 60 minuti al giorno di attività di intensità da moderata a vigorosa;
  • per gli adulti (dai 18 anni): 150 minuti a settimana di attività di intensità moderata.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che praticare una qualsiasi tipo di attività fisica, da moderata a un pochino più vigorosa apporti benefici significativi alla salute, ma siamo sicuri di conoscere questi benefici?

Innanzitutto praticare regolarmente una o più attività fisiche aiuta il sistema cardiovascolare a funzionare meglio. Migliorando la funzionalità respiratoria e quella cardiaca permette, infatti, di apportare una quantità maggiore di ossigeno all’organismo e perciò di aumentare la capacità polmonare.

L’attività fisica, inoltre:

  • Riduce la pressione arteriosa.
  • Aiuta a tenere sotto controllo i livelli di Colesterolo, diminuendo il colesterolo LDL, considerato “colesterolo cattivo” poiché responsabile, se in eccesso, della formazione delle cosiddette placche che depositandosi nelle arterie possono provocarne l’ostruzione; al contrario aumenta i livelli di “colesterolo buono”, ovvero il colesterolo HDL.
  • Aiuta inoltre a tenere sotto controllo i Trigliceridi.
  • Diminuisce perciò il rischio di malattie cardiovascolari, infatti, un’attività fisica regolare può prevenire malattie metaboliche come quelle legate all’apparato cardio-circolatorio, diabete di tipo 2, ipertensione e tutte le patologie ad esse correlate.
  • Tra i tanti benefici ricordiamo che migliora l’umore grazie alla produzione di endorfine, combatte lo stress e favorisce il miglioramento della qualità del sonno, possiamo definire l’attività fisica come un antidepressivo naturale!
  • Non scordiamo ovviamente che praticare regolarmente esercizio aiuta a mantenere la forma fisica, poiché, facendo lavorare costantemente i nostri muscoli bruciamo più energia.

 

Non si può però pretendere di cominciare a praticare uno sport dal nulla e di arrivare a bruciare tanta energia quanto quella di un atleta con alle spalle anni di esercizio; ricordiamoci che per raggiungere dei buoni livelli di allenamento bisognerà armarsi di costanza e pazienza!
Per cominciare potremmo innanzitutto lasciare l’automobile a casa e andare a piedi al lavoro e a fare le piccole commissioni. Cerchiamo di trasmettere questa sana abitudine anche ai nostri figli, insegniamo loro già da piccoli l’importanza di fare una passeggiata, magari accompagnandoli a piedi e non in auto a svolgere le loro piccole attività quotidiane, come la scuola e la palestra.
Acquistando un contapassi, anche da pochi euro, sarà possibile renderci conto quanto siamo distanti dalla cosiddetta soglia dei diecimila passi al giorno.
Ci sono tanti piccoli trucchi che possono migliorare il nostro stile di vita, come per esempio cercare di utilizzare il meno possibile l’ascensore e salire e scendere le scale a piedi, ovviamente se non siamo carichi di spesa o bagagli!
Portare a spasso il nostro amico a quattro zampe è un altro ottimo stratagemma per mantenerci in forma… Non avete un cane? Offritevi di fare da Dog-sitter all’amico/a o al vicino, sarà la scusa per camminare di più.
È molto importante ricordare di associare l’alimentazione sana all’esercizio fisico e che “una passeggiata al giorno toglie il medico di torno”… Ma forse era una mela?

 

 

© Riproduzione riservata

 

Hits: 17