L’ avvocato consiglia: Animali nelle auto ferme sotto il sole cocente

L’ avvocato consiglia: Animali nelle auto ferme sotto il sole cocente

8 Luglio 2019 Off Di Salvatore Cappai

L’estate è iniziata, in tantissimi mi state chiedendo: cosa posso fare se avvisto un cane chiuso in un auto ferma SOTTO IL SOLE cocente?


Sappiamo tutti che in questa condizione la macchina si trasforma ben presto in un forno e nel giro di pochi minuti per il povero animale possono sorgere gravi problemi di salute. 
Devi sapere che quando la temperatura esterna è di circa 24° quella interna all’abitacolo può raggiungere in soli 10 minuti i 34° e in mezzora ben 43°. Quando invece la temperatura esterna si aggira sui 32° (cosa certo non infrequente nei mesi estivi) all’interno si arriva in dieci minuti a circa 43° e dopo mezzora si superano i 50°.
Già a soli 40° il cane rischia di essere stroncato da un infarto. 
 
Il primo istinto per chiunque si trovi a dover affrontare una simile situazione è quello di rompere il vetro e portare l’animale in salvo. NON DEVI FARLO! Almeno non subito…
 
Frantumare il finestrino e prendere il cane significa commettere una serie di illeciti di natura sia civile che penale. Oltre a doversi difendere dalle accuse di danneggiamento e furto si dovrà anche risarcire il danno.
 


 

Quindi cosa fare?


Prima di tutto occorre verificare lo stato di salute del cane.
 Prima di rompere il vetro, SE IL CANE NON MOSTRA SEGNI DI MALESSERE, è bene attendere alcuni minuti il ritorno dell’incosciente proprietario (ove possibile, tentando di sollecitarlo con una rapida ricerca nei bar, supermercati e locali della zona).

IN CASO DI URGENZA dovuta alle condizioni del cane, PRIMA DI ROMPERE IL VETRO, ti suggerisco di:
 allertare immediatamente le forze dell’ordine (carabinieri, polizia, vigili urbani o vigili del fuoco…) e chiamare i soccorsi veterinari; scattare fotografie e girare dei video che dimostrino lo stato di malessere del cane e la necessità di intervenire. Fatto ciò, in caso di ritardo nell’intervento dell’autorità, puoi e devi agire rompendo il vetro (con attenzione onde evitare che l’animale si faccia male).

Usando la testa potrai salvare il cane (o qualsiasi altro animale) e tutelarti. Il proprietario, poi, dovrà essere denunciato per il reato di “MALTRATTAMENTO DI ANIMALI”, punito con la reclusione sino a diciotto mesi o con una multa che può arrivare sino a 30.000 euro.

 

Hits: 950