Design: Ambienti all’aperto

Design: Ambienti all’aperto

10 Giugno 2019 Off Di Bruno Concas

Con l’arrivo della bella stagione i nostri balconi che nei mesi invernali sono diventati depositi di oggetti dismessi assumono nel vivere quotidiano della nostra casa una valenza diversa  diventando a tutti gli effetti una estensione degli ambienti con cui comunicano. Dagli usi molteplici, valorizzati dal verde, dove  concedersi momenti di relax e conviviali. Per questa ragione ogni anno, all’arrivo della primavera,apriamo le finestre e ci accorgiamo di averli trascurati e  cerchiamo di renderli più accoglienti.

Il primo consiglio è che questi interventi  interventi  non  siano si legati solo  alla bella stagione.

 

1) Organizzare gli spazi
Verande balconi e terrazze rivestono nelle nostre case un ruolo strategico di contenitore pensare di non valutare questa funzione nella loro riorganizzazione significa rischiare che finita la bella stagione tutto torni come prima.
Individuare dove riporre oggetti ad uso quotidiano quali scope spazzoloni o secchi o ancora dove mettere i bidoni della raccolta differenziata  non deve assolutamente esser  legata alla sola stagione estiva. Se si ragiona  su un balcone o una terrazza si può valutare di individuarne e separarne una parte  con una quinta  realizzata con una tenda da esterni o con una barriera verde, ad  esempio un graticcio dove appendere piccoli vasi di piante aromatiche.
2) Creare continuità tra interno ed esterno.
La continuità  permette di considerare  questo spazio a tutti gli effetti parte della casa e ad averne la stessa cura nel quotidiano. Più o meno facile. Consiglio piccoli interventi efficaci tra i quali  di utilizzare un  un sovra pavimento in legno o sintetico. Di facile installazione reperibile  in qualsiasi punto vendita od on line a prezzi contenuti, il risultato pero e di notevole impatto. Non ponetevi limiti, se non quello del buon gusto, posizionate quadri alle pareti, specchi, gabbie per uccelli , lanterne, vasi, cesti … la lista è lunga e le possibilità infinite.
3) VERDE
Riempite il vostro terrazzo di verde! Fate spazio alle piante, anche le più invasive che sia per fare ombra, creare uno spazio intimo  o per rendere più gradevole il vostro spazio esterno. Scegliete le piante in funzione dei colori e dei periodi di fioritura per rendere il vostro spazio lussureggiante in ogni stagione.
4) Arredi
Rendetelo accogliente e funzionale.  Il primo consiglio e che siano arredi adatti agli esterni possibilmente  richiudi bili o impilabili quando non in uso. La  scelta non deve pregiudicare il comfort. Una scelta originale e caratterizzante puo esser quella di posizionare un dondolo o una poltrona sospesa.
5) Ombreggiate
Uno dei problemi di questi spazi esterni è nell’uso durante le ore di maggior esposizione al sole.
Pero va detto che se il sole se può essere un disagio nella stagione estiva è altresì un elemento di valore nei periodi invernali, pertanto il mio primo consiglio è di effettuare scelte reversibili. le soluzioni sono numerose ma da valutare caso per caso.
Partiamo dalla più semplice: l’
ombrellone. Dritto o decentrato, è pratico e facile da spostare, potete posizionarlo e inclinarlo a vostro piacimento. Altra alternativa: installare una tenda retrattile , disponibile in un’ampia scelta di colori e soluzioni tecniche . Per finire, nei casi particolari di una terrazza o balcone scoperto si può optare per  pergola ad aria passante che chiude la vostra terrazza con classe ed eleganza.
Ultimo consiglio è sempre quello di confrontarvi con chi ha già effettuato questo tipo di intervento un esperto del settore un amico o consultando i diversi forum presenti on line questo vi permetterà di evitare grossolani errori.
Ultimo ma non per importanza e di documentarsi sui regolamenti, che siano comunali o condominiali, per valutare che le vostre idee non vadano in contrasto.

 

di Bruno Concas – Designer

Hits: 27