Sartapp: «La nostra Sardegna è magica ma nessuno la sa raccontare»

Sartapp: «La nostra Sardegna è magica ma nessuno la sa raccontare»

13 Luglio 2019 Off Di Andrea Agostino

«La nostra Sardegna è magica ma nessuno la sa raccontare»

 

Con questa frase di Gavino Sanna, parliamo di Sartapp è un’azienda giovane e dinamica di Samugheo che, negli anni, ha saputo osservare, preservare e innovare la tradizione antica ma sempre con lo sguardo rivolto al futuro, proprio per conferire a questa forma d’arte un vigore nuovo e farla sopravvivere nei secoli, mantenendosi attuale.

«In realtà – spiegano i tre fratelli Sanna, titolari dell’azienda dopo il passaggio di mano dei genitori, Basilio ed Elisabetta – la nostra impresa ha quasi quarant’anni e da sempre ha abbellito le case di molti sardi e di turisti in tutto il mondo, affascinati dai nostri motivi riportati su tappeti, tende, scendiletto e, più in generale, nei complementi d’arredo».

L’azienda Sartapp mostra nell’umiltà il forte senso di appartenenza al territorio, l’amore per la Sardegna, salvaguardando le tradizioni. Questa azienda mostra un segno positivo per l’economia isolana anche se – racconta Carlo – servirebbe da parte di chi ci amministra uno sguardo in più per la salvaguardia dell’artigianato in Sardegna. L’artigianato è un collante importantissimo, i turisti rimangono incantati dai colori, dalla lavorazione, alle piccole particolarità che riproduciamo nei nostri preziosi lavori. Sartapp, riesce a garantire ampie produzioni, grazie ai moderni telai ed attrezzature, Sartapp propone da subito un commercio dinamico consolidato nel tempo dalla realizzazione di più punti vendita ed espositivi. Il laboratorio tessile è attrezzato di telai artigianali semimeccanici utilizzati per la realizzazione manuale della tecnica a rilievo a pibiones, impiegata nelle varianti semi pieno e tutto pieno. I materiali, sempre naturali, sono selezionati per la loro qualità ed includono la tipica lana sarda di produzione locale e pregiati filati di lino e cotone. Sartapp attualmente vanta quattro show room e boutique situati, oltre che a Samugheo nei pressi di Oristano, a Baja Sardinia in Costa Smeralda, a Olbia e a San Teodoro in provincia di Nuoro. – il marchio che vuole rilanciare l’azienda di famiglia e prepararla per le sfide future. In questa fase è stato fondamentale l’incontro con un personaggio unico e formidabile: Gavino Sanna». Il noto pubblicitario ha apprezzato molto la riproduzione su tappeto dell’etichetta del vino Buio, uno dei prodotti di punta della sua cantina Mesa.

LA COLLABORAZIONE

Il punto forte di questa azienda sarda, oltre che essere gestita da dei giovani sapienti, è anche il senso di collaborazione con le altre aziende, mostrando che in Sardegna manca talvolta questo tassello, la collaborazione tra altre aziende. Sartapp è fortemente legata alle radici identitarie del territorio di Samugheo.

PORTARE IL PRODOTTO OLTRE SARDEGNA

Sartapp è stata protagonista nell’area commerciale dell’aeroporto del quarto ‘My favourite artisan lab’, iniziativa ideata e organizzata dalla Geasar, società di gestione dello scalo olbiese, e sostenuta dall’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio mostrando a tutti, compresi i turisti la lavorazione del tappetto con l’ausilio del telaio. Stupore, ammirazione, sacrificio fanno proiettare tutti verso il futuro, in quanto bisogna preservare le nostre tradizioni, portarle avanti, avere buone capacità e immancabile la collaborazione. I tre fratelli mostrano senz’altro la voglia di investire facendo conoscere il loro lavoro di tessitura fuori dall’isola.

Hits: 47