Mea Culpa !

Mea Culpa !

26 Novembre 2019 Off Di Nicola Chilau

Un risultato che lascia l’amaro in bocca, quello maturato ieri pomeriggio allo stadio Via del Mare di Lecce, un pareggio che non può certo soddisfare il Cagliari vista la rimonta subita negli ultimi minuti del match.

Questa volta piove molto meno copiosamente rispetto alla sera precedente, il terreno di gioco risulta quindi praticabile e la partita, valida per la 13^ giornata di campionato, si svolge regolarmente. Il Lecce, ancora alla ricerca della prima vittoria casalinga stagionale, sostituisce gli assenti Mancosu e Babacar con Shakhov e La Mantia, mentre il Cagliari risponde con il solito 4-3-1-2, schierando dal 1’ minuto il recuperato Nandez, che vince il ballottaggio con Ionita. Primo tempo che parte con ritmi blandi, ma che vede i salentini molto più propositivi dei rossoblù. Ma nel momento di maggior spinta dei padroni di casa, alla mezz’ora arriva l’episodio che cambia l’inerzia della partita; cross di Cacciatore dall’out di destra e palla deviata in corner con il braccio da parte di La Mantia. Il Var richiama il direttore di gara Mariani, che dopo aver rivisto le immagini concede il rigore, magistralmente trasformato da Joao Pedro, che spiazza Gabriel e sigla il suo 7° centro stagionale, eguagliando così il suo record di gol in una singola stagione di Serie A. La reazione del Lecce è rabbiosa ma confusionaria e l’unica azione pericolosa vede protagonista il portiere Olsen che respinge un tiro da fuori di La Mantia.

La ripresa si apre sulla falsariga della prima frazione, con il Lecce in avanti alla ricerca del pareggio. Ma i rossoblù si difendono con ordine e non corrono grossi rischi, fatta eccezione per la palla gol sventata da Olsen al 52’ su tiro ravvicinato di Lapadula. Al 67’ il Cagliari sembra chiudere la partita; Nainggolan raccoglie una corta respinta della difesa e con un preciso destro dal limite insacca all’angolino basso, siglando lo 0-2. A questo punto Liverani si gioca la carta Farias e l’ex dal dente avvelenato cambia radicalmente la partita, risultando un’autentica spina nel fianco per la difesa ospite. All’83 Cacciatore devia con la mano un colpo di testa di La Mantia e l’arbitro non può far altro che espellere il difensore e concedere il rigore. Lapadula trasforma accorciando le distanze, ma subito dopo nasce un parapiglia che coinvolge lo stesso attaccante e Olsen, con conseguente espulsione per entrambi. Il Cagliari, ridotto in nove, è costretto a barricarsi in difesa, concedendo ampi spazi al Lecce, che trascinato dallo scatenato Farias, trova l’insperato pareggio al 91’ con un diagonale vincente di Calderoni.

Finisce così 2-2, con un po' di rammarico per il Cagliari, che con questo pareggio firma il suo undicesimo risultando utile consecutivo, eguagliando così la striscia vincente della stagione 1991/1992. Un punto che permette di agganciare la Roma al quarto posto in classifica a quota 25 punti. Un po' di delusione trapela dalle parole di mister Maran e di alcuni dei protagonisti rossoblù nelle interviste del dopo partita ma la rabbia accumulata dovrà trasformarsi in carica agonistica in vista del prossimo impegno casalingo, previsto per lunedì 2 dicembre, quando al Sardegna Arena arriverà la Sampdoria di Ranieri. Un bel banco di prova per il Cagliari, che dovrà evitare di commettere le stesse ingenuità viste ieri a Lecce, se si vorrà continuare ad alimentare le ambizioni europee.

 

 

IL TABELLINO

LECCE-CAGLIARI 2-2

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli (43’ st Dubickas), Lucioni, Rossettini (12’ st Meccariello), Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli; Shakhov (24’ st Farias); Lapadula, La Mantia. A disp.: Vigorito, Bleve, Benzar, Dell’Orco, Gallo, Imbula, Lo Faso, Riccardi, Vera. All.: Liverani.

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Cigarini, Rog (42’ st Mattiello); Nainggolan (42’ st Rafael); Joao Pedro, Simeone (31’ st Ionita). A disp.: Aresti, Castro, Cerri, Deiola, Faragò, Mattiello, Oliva, Pinna, Walukiewicz. All.: Maran.

Arbitro: Mariani

Marcatori: 30’ rig. Joao Pedro (C), 22’ st Nainggolan (C), 38’ st rig. Lapadula (L), 46’ st Calderoni (L)

Ammoniti: Lykogiannis (C), Rog (C), Petriccione (L), Farias (L)

Espulsi: 36’ st Cacciatore (C), 40’ st Olsen (C), 40’ st Lapadula (L)

Foto : Cagliari Calcio

Riproduzione Riservata

Hits: 47