Chi di voi non è affezionato al proprio studio dentistico?

Lo studio dentistico, per definizione, è sempre dentro alcune mura di un palazzo, spesso è un appartamento adattato per l’uso a cui è destinato ed è sempre di piccole dimensioni, quasi voglia suggerire un ambiente caldo, familiare, rassicurante (almeno nella sala d’attesa); insomma un luogo dove socializzare facilmente e avere l’occasione per fermarsi un po’ dal tran tran quotidiano. E se esistesse uno studio dentistico diverso?

All’ingresso di Quartu S.Elena, in via Marconi spicca lo studio del Dott. Nicola Cocco che insieme alla Dott.ssa Arianna Spada e alla Dott.ssa Giulia Peru, specializzata nell’igiene orale, offrono cure in tutte le branche odontoiatriche. Lo Studio Cocco, unico nel suo genere, nasce con l’idea di rispettare l’ambiente, e quindi l’essere umano, e valorizzare il contesto urbano in cui è inserito. La struttura pensata e realizzata solo con materiali bio-compatibili, dal sughero per l’isolamento termico alla lana di pecora per quello acustico, ben si adatta alle esigenze lavorative e di benessere del paziente. All’interno dello studio la luce naturale è l’elemento principe, il giardino e il parco di Molentargius entrano a far parte della cornice dello stesso.

Ma se fosse “solo” per la location e per la struttura si distinguerebbe dagli altri studi, ma offrirebbe le stesse prestazioni; lo Studio Cocco, invece, punta a diventare spazio accogliente per ospitare nuove realtà culturali, ambientali e ricreative. Il segreto del nostro Studio è questo!! Il volersi mettere a disposizione di una comunità che ha bisogno, non solo di cure odontoiatriche, ma anche di sapersi riconoscere tale grazie ad incontri e meeting capaci di far uscire il singolo dall’unità e metterlo all’interno della rete della collettività.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società