I consigli di Silvia per il tuo autotrucco: LA MATITA PER OCCHI

Eccoci ritrovate per un nuovo passaggio che porterà al perfetto self makeup!

Abbiamo appena truccato le sopracciglia. A questo punto, sempre per sottolineare e intensificare lo sguardo, dobbiamo applicare la matita per gli occhi.

La matita per occhi più comune è quella nera, ma trovi delle alternative sui toni del marrone (per un effetto più naturale), blu, grigia, verde, viola, e tante altre.

 

Passiamo all’APPLICAZIONE:

  • Suddividi l’occhio in palpebra superiore e palpebra inferiore.
    Parti dalla superiore e traccia una leggera linea dall’angolo interno dell’occhio; prosegui leggera e concludi ispessendo la parte esterna che va verso le tempie, se vuoi facendo una leggera codina verso l’alto.
  • Adesso passa alla palpebra inferiore. Intensifica la parte esterna e vai a sfumare verso l’angolo interno (verso il naso). È importante non tracciare una linea uniforme su tutto l’occhio: otterresti un occhio tondo e a palla.
  • Se il tuo occhio è cadente (l’angolo esterno tende verso il basso) non assecondare la linea naturale, ma cerca di sollevarlo con un tratto verso l’alto e verso l’esterno.

Attenta però a non stravolgere la tua linea naturale, otterresti un effetto artificioso.

 

CONSIGLI FINALI:

  • se hai occhi piccoli evita la matita nera nel bordo interno della palpebra inferiore: tende a rimpicciolirli ancora di più. Scegline una color burro che apre e illumina lo sguardo (non bianca);
  • se hai occhi sporgenti applica la matita all’interno della palpebra: li rende più “contenuti’ e armonici;
  • applica la matita a trattini, che poi unirai sfumando per un effetto sofisticato;
  • applica sempre la matita anche all’interno della palpebra superiore per no un effetto più intenso;
  • tempera la matita: il tratto sarà più sottile e preciso;
  • fissa la matita con un ombretto dello stesso colore per una maggior tenuta;
  • non tirare troppo la palpebra mentre applichi la matita, perché una volta rilasciata il risultato sarà diverso.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società