A Perdasdefogu dal 27 luglio a 2 agosto al via la 10° edizione del Festival Letterario

Il festival letterario SetteSere SettePiazze SetteLibri si terrà a Perdasdefogu per la sua decima edizione da lunedì 27 luglio a domenica 2 agosto. Ogni incontro inizia alle 21. Sette autori, quindici relatori, lettura di brani, ogni serata con un gruppo musicale diverso. La rassegna è dedicata al semiologo Paolo Fabbri (Rimini 1939- Rimini 2 luglio 2020): avrebbe dovuto aprire la rassegna con una lectio magistralis dal titolo: “Le parole che non usiamo più”.
Dal 16 al 19 luglio si terrà il prefestival con appuntamenti a Fonni (libro “La taranta della vita” di Amedeo Spagnuolo il 16), con Massimo Bray, Marino Sinibaldi e Lella Mazzoli a Sassari il 17 col libro di Bray “Alla voce cultura”, il 18 a Escalaplano e il 20 a Santa Maria Navarrese con Matteo Porru e il suo libro “Madre ombra”. L’organizzazione è della Pro Loco di Perdasdefogu col sostegno della Fondazione di Sardegna, Regione Sardegna, Assessorato alla Cultura e Comune di Perdasdefogu.

 

SETTESERE SETTEPIAZZE SETTELIBRI

Il festival letterario nasce nel 2011 allo scopo di promuovere la lettura, portando gli autori ad avere un dialogo diretto con i loro lettori. Una settimana dedicata interamente alla cultura con ospiti di rilievo nazionale ed internazionale, dando spazio anche agli autori isolani. L’obiettivo è quello di rinsaldare i rapporti della comunità attraverso la lettura e il coinvolgimento di tutti i rioni del paese: ogni piazza, ogni cortile si trasforma in un teatro a cielo aperto dove ognuno porta una sedia dalla propria casa, come avveniva nel passato. Durante la settimana i libri uniscono le case alle piazze e il paese diventa comunità, all’insegna della narrativa isolana e nazionale contemporanea

 

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società