VACANZE E RELAX: Come staccare dal lavoro

Dopo un anno faticoso e stressante, arriva il periodo estivo e con esso arrivano anche le vacanze. Si presenta finalmente l’occasione di staccare dal lavoro e rigenerarci. Abbiamo scelto con cura la meta per un viaggio, vogliamo semplicemente riposare o poterci dedicare a quelle attività a cui, nel corso dell’anno, dobbiamo spesso rinunciare per i ritmi frenetici che ci impongono di dover riposare.

Ma è davvero così semplice smettere di lavorare e, da un giorno all’altro, predisporci al totale relax? La nostra mente non funziona come un interruttore “acceso-spento” e, alcune volte, risulta assai difficile smettere di pensare a problematiche, situazioni e dinamiche legate al mondo lavorativo. Rischiamo, così, di non riuscire a lasciare i pensieri fuori dalla nostra vacanza.

Come possiamo riuscire a goderci il meritato riposo senza continue e indesiderate interferenze lavorative? Ci sono dei semplici accorgimenti che può essere opportuno utilizzare quando ci rendiamo conto che il flusso dei nostri pensieri ci riporta, spesso e inesorabilmente, su questioni che vorremmo, almeno per il momento, accantonare. Il primo è quello di scrivere su un foglio i pensieri via via che si presentano. Metterli “nero su bianco” ci consentirà di affrontarli, definirli una volta per tutte in modo più chiaro, liberandoci dall’incombenza di “doverli tenere a mente”. Inoltre, segnare le questioni di maggiore importanza e le idee che ci sono venute su come poterle affrontare e/o risolvere, ci permetterà di avere un elenco di cose da fare già pronto al nostro rientro a lavoro o delle soluzioni che ci consentiranno di riprendere con maggiore entusiasmo l’attività lavorativa. Esistono anche delle tecniche di respirazione che consentono al nostro organismo di rilassarsi. Una di queste è quella che viene chiamata “4-7-8”: inspiriamo lentamente col naso per 4 secondi, tratteniamo il respiro per 7 secondi, espiriamo completamente dalla bocca per 8 secondi. Proseguiamo finché non ci sentiremo rilassati e il pensiero indesiderato non si sarà spento da solo.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società