I benefici della pratica del Power Yoga con Barbara Cardia

Questo mese dedichiamo la nostra rubrica a una disciplina che ha dei benefici quasi magici, se poi hai la fortuna di poterla praticare all’aria aperta, la pace dei sensi è garantita. Ho avuto il piacere di conoscere questa disciplina qualche anno fa, grazie alla mia amica e collega Barbara Cardia, è veramente speciale, ti coinvolge, ti fa sentire ogni fibra del corpo e ti mette in contatto profondo con te stesso.

 

Barbara, prima di tutto grazie per la disponibilità, secondo vorrei ci raccontassi un po’ chi sei.

Ciao a tutti, grazie a voi per avermi dato l’opportunità di parlare di questa meravigliosa disciplina. Non sono tanto abituata a parlare di me, sono abbastanza timida ma visto che sei tu, cara amica e collega, mi sento a mio agio. Io sono insegnante di Pilates e Power Yoga Metodo Roberto Bocchi, più o meno da 10 anni. Lo sport ha sempre fatto parte della mia esistenza, ho probabilmente dedicato e continuo a dedicare a lui quasi tutta la mia esistenza. Nasco come atleta agonista, amante del mare in ogni sua sfaccettatura, negli anni ’90, dopo aver esordito con lo Judo e l’atletica leggera, intraprendo la mia carriera da canottiera. Sai quello sport che ti entra nel sangue e non pensi ad altro? ecco è stato proprio così. Lasciata la carriera agonistica, mi sono dedicata al fitness, step, aerobica, body building, acqua fitness appassionandomi talmente tanto a questa disciplina da diventare docente della WWW di Doriana Orsini. Intanto mi sono laureata in Geologia; mi sono trasferita a Milano per un master girando l’Italia tra Roma, Firenze, Bologna. Fin quando la mia insegnante di step mi ha catapultata nel mondo del fitness. Questo diventerà la mia esistenza. Abbandono l’agonismo per dedicarmi alla disciplina. Ad essa sono grata perché oltre a formarmi caratterialmente, mi ha dato l’opportunità di evolvermi come persona non solo come insegnante e di arrivare dove sono ora. Col passare degli anni ho abbandonato le discipline musicali per dedicarmi completamente al benessere delle persone da un punto di vista fisico ma anche emotivo e spirituale. Sono in continua formazione e scoperta di me stessa e del genere umano… impossibile fermarsi. Del mio lavoro amo la condivisione, la collaborazione, gli scambi, con persone e colleghi speciali ed unici, tra cui anche te, amo anche il silenzio, un buon libro, una buona tazza di thé e perché no anche i dolci.

 

Come ti sei avvicinata alla disciplina e cosa è il power yoga?

Ecco qui torno indietro di qualche anno, più di dieci anni fa quando ero ancora nel mondo del fitness, mi divertivo a seguire le convention di aerobica, step, tonificazione. Tra queste seguivo la Fitness Best Innovation: uno dei presenter era proprio il mio attuale maestro Roberto Bocchi che oltre ad insegnare Kick Boxing, guidava le lezioni di power yoga. C’era qualcosa che mi affascinava ma ancora non capivo cosa, ma solo la sua voce che legava tra di loro tutte quelle posture, il sudore, la fatica che sentivo (il mio fisico da agonista non era avvantaggiato sicuramente), suscitavano un trasporto inspiegabile. Non ero ancora pronta a lasciare tutto ciò che avevo. Solo qualche anno dopo ho capito che era la mia strada e che non ne potevo fare più a meno. Il power yoga origina dall’ Ashtanga Vinyasa Yoga. E’ costituito da una sequenza precisa di asana/posizioni sincronizzate tra loro dal respiro e concatenate secondo un ordine logico di bilanciamento, per diventare col tempo una vera meditazione in movimento. Ciò è essenziale per accumulare gli effetti benefici delle posture, proteggere ed equilibrare il corpo durante la pratica. Le posizioni insegnano al corpo a stare stabile, attivando la muscolatura dell’addome, delle gambe e delle braccia; lavorano sull’equilibrio e la flessibilità e la forza. Questa pratica sviluppa una grande energia vitale che circola attraverso il corpo rafforzando e purificando il sistema nervoso, migliorando le funzionalità del corpo e l’apparato endocrino. La sequenza prevede una serie di asana che insegnano al corpo a stare stabile, attivando la muscolatura dell’addome, delle gambe e delle braccia; lavora sull’equilibrio e la flessibilità e la forza.

 

Con la bella stagione, è possibile praticare power yoga all’aperto o al mare?

Assolutamente si, è una sensazione bellissima praticare all’aperto nella bella stagione, non in inverno. E’ una disciplina che necessita di ambiente caldo. Produce tanto calore interno, sudorazione quindi l’ideale è la stagione estiva. E’ meraviglioso soprattutto la mattina presto, sentire il calore del sole sulla pelle, la brezza sul viso e dopo tuffo e colazione. Sicuramente è un modo per iniziare al meglio la giornata. La sera lo propongo al tramonto verso le 19.00. La pratica serale ti carica ma allo stesso tempo ti lascia una sensazione di leggerezza, e di appagamento. In ogni caso è una pratica che ti regala il sorriso sul viso e nel cuore.

 

A chi consigli la pratica di questa disciplina e quali sono i benefici?

La pratica è aperta a tutti. La mia scuola POWER YOGA SCHOOL METODO BOCCHI, prevede un percorso ben strutturato ed attento alle esigenze. Prima di tutto l’INTRODUZIONE ALLO YOGA, che pone le basi della pratica con l’aiuto di tools che facilitano tutte le posture ed i passaggi per entrare ed uscire dalle stesse; poi il percorso vero e proprio organizzato in cinque livelli di crescente intensità e difficoltà. In ogni caso si consiglia di essere seguiti da un insegnante preparato ed attento, pronto a modificare le posizioni in base alle necessità. Ogni persona ha la possibilità di scoprire il proprio percorso: è un cammino lento; richiede impegno, sacrificio; insegna a conoscere se stessi, i propri limiti ma anche le proprie qualità. Una vera crescita personale fisica ed motiva. Occorre avere pazienza, per gustarsi il cammino. I benefici della pratica sono tanti. Come detto prima sicuramente la crescita personale sia come praticanti che come esseri umani. Per quanto riguarda la parte puramente fisica, la pratica per essere corretta prevede cinque principi da rispettare: la posizione in allineamento ( che allena la forza e la flessibilità), il respiro (protagonista assoluto), la coordinazione respiro movimento detto Vinyasa, la stabilità mentale, la concentrazione. Grazie Barbara per aver risposto alle domande in modo esaustivo, aspettiamo presto novità su qualche lezione all’aperto, perché non c’è nulla di più bello di una lezione di power yoga circondati dalle meraviglie della natura. Lo dico perché ho avuto il piacere di provare questa fantastica esperienza.

 

Ancora grazie e NAMASTE

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società