Oggi dopo circa tre mesi il Teatro Lirico di Cagliari riprende l’attività

Il Teatro Lirico di Cagliari, dopo il lockdown di quasi tre mesi a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, ha riaperto questa mattina a tutti i suoi lavoratori che riprendono l’attività musicale con le prime prove di Coro e Orchestra, rigorosamente a porte chiuse e in totale sicurezza.

L’ordinanza firmata, nei giorni scorsi, dal Presidente della Regione Autonoma della Sardegna Christian Solinas prevede che la Fondazione cagliaritana adotti un rigoroso e dettagliato protocollo con tutte le regole per prevenire il rischio di contagio.

L’iter è stato completato ed ora la musica può tornare a risuonare nella grande struttura di via Sant’Alenixedda che vanta numeri d’eccellenza con i suoi quasi 10.000 abbonati in un teatro da 1600 posti.

Nella prima fase di riapertura il Governo ha fissato dei limiti di partecipazione per gli spettacoli dal vivo, con 1000 persone all’aperto e 200 al chiuso, ma l’Associazione dei Teatri Lirici (ANFOLS) ha chiesto una modifica del protocollo sanitario nazionale, con un aumento delle presenze del pubblico in base alle capienze potenziali dei teatri e dei palcoscenici sotto le stelle, che potrebbe arrivare già dal prossimo mese.

«Dopo circa tre mesi di sospensione il Teatro Lirico di Cagliari riprende oggi l’attività. Desidero ringraziare sentitamente, insieme al Presidente della Fondazione Paolo Truzzu, Sindaco di Cagliari, il Presidente della Regione Autonoma della Sardegna Christian Solinas per la sensibilità e per l’attenzione dimostrate nei confronti della cultura e dei lavoratori di questo settore. Iniziamo con la realizzazione di una serie di concerti che verranno registrati e trasmessi in streaming dal sito web del Teatro Lirico di Cagliari, poi, dalla metà di luglio, partirà un festival estivo che, con cadenza settimanale, proporrà concerti all’aperto nella grande piazza Nazzari adiacente al Teatro. Invitiamo pertanto l’affezionato pubblico sardo, come sempre, ad essere vicino al proprio Teatro con presenze assidue e numerose, nella certezza che le importanti misure sanitarie e di prevenzione adottate garantiranno la totale sicurezza sia degli spettatori che dei lavoratori». (Nicola Colabianchi, Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari)

 

 

Nella foto di Primo Tolu il Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società