“PARROCCHIA.APP”: L’idea di un universitario per la sicurezza delle parrocchie sarde

Il lockdown ha sconvolto le vite delle nostre comunità di fedeli ed ha creato non pochi disagi all’attività delle parrocchie italiane. Funzione religiose sospese, fedeli disorientati e tutta una serie di problemi organizzativi che rendono molto difficile pensare ad una ripresa in tempi brevi della vita comunitaria dei fedeli.

Un disagio sincero che ha aiutato Davide Moreno, giovane laureando in Scienze dell’Educazione e della Formazione all’Università di Cagliari, di San Gavino Monreale, a partorire un’idea innovativa. Un’App per risolvere tutti i problemi legati alla riaperture delle chiese e alla ripresa delle Funzioni Religiose. Nasce Parrocchia.app, un’App antiassembramento gratuita, con la quale è possibile garantire il diritto di culto e la ripresa controllata delle funzioni religiose.

«Frequento l’Oratorio e la Chiesa di San Gavino Monreale fin da bambino – racconta Davide – Crescendo ho scelto di continuare a partecipare attivamente alla vita parrocchiale diventando animatore e trovando la mia strada nella musica. Ho sempre visto le chiese come fucine di iniziative culturali e sociali, grazie alla Chiesa sono cresciuto e ho potuto esprimere me stesso e le mie qualità».

In poco più di un mese di lavoro costante è dunque disponibile questa nuova piattaforma app. La Parrocchia, o la Diocesi, che sceglierà di utilizzarla dovrà semplicemente indicare la posizione della Chiesa, o delle Chiese nel caso delle Diocesi, i posti disponibili e gli orari di apertura. Il fedele, sarà invece libero di prenotare il suo posto in Chiesa scegliendo anche la Funzione religiosa da seguire.

Per progettare l’App si sono confrontati con esperti di Privacy e con esponenti della comunità cattolica, due tra tutti. Il primo, Don Donato Agostinelli, parroco nella diocesi di San Miniato in Toscana che ha avuto un’idea per la prenotazione del posto alle messe totalmente in linea con Parrocchia.App, e Don Massimo Cabua, parroco a San Gavino Monreale nella diocesi di Ales.

«Tutta la procedura è anonima e rispetta il diritto alla privacy. L’accesso alla chiesa può essere confermato dagli addetti attraverso la verifica di un semplice QR Code visibile sul telefono del fedele» ha spiegato l’universitario.

Per maggiori informazioni sull’App e per richiedere l’inserimento della propria Parrocchia o Diocesi nel progetto Parrocchia.app si potranno contattare i numeri di telefono  +39 3427328304 / +39 3929718535 / +39 3519764141 oppure scrivendo una mail a info@parrocchia.app

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società