PANDEMIA: Bilanci e nuove consapevolezze

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha portato una rivoluzione nelle nostre vite. Le abitudini sono state modificate, le certezze messe a dura prova. I ritmi di vita hanno subito, all’improvviso, un rallentamento che ci ha portato a vivere un tempo dilatato. Ci siamo trovati a dedicarci maggiormente a noi stessi e, volenti o nolenti, a fare dei bilanci. Questa esperienza, per la sua peculiarità e per le emozioni profonde che ha messo in gioco in ciascuno di noi, ci sta cambiando e in alcuni iniziano a maturare i presupposti per arrivare a nuove consapevolezze. Ci concentriamo maggiormente su ciò che vogliamo veramente nella nostra vita, su quali siano i valori importanti e su quali persone vogliamo veramente mantenere al nostro fianco anche quando tutto sarà passato e potremo riprendere la normalità o crearne una nuova.

Potrebbe essere necessario stabilire nuove priorità, nuovi obiettivi da raggiungere. Potrà capitare che ciò che ci è sempre sembrato importante, all’improvviso, appaia futile. I nostri progetti potrebbero modificarsi e le persone che li condividevano con noi potrebbero non aver subito la nostra stessa metamorfosi. Al contrario, potremmo prendere coscienza del fatto che le scelte sinora fatte siano effettivamente quelle più giuste per noi e che siamo “sulla strada giusta”. Ad ogni modo, questo non è il momento di prendere grandi decisioni, soprattutto riguardo aspetti importanti della nostra esistenza. La forte sollecitazione emotiva a cui siamo sottoposti potrebbe portarci a non soppesare adeguatamente pro e contro e potremmo essere spinti ad agire “di pancia”. Maturiamo pure la consapevolezza che il lavoro che abbiamo svolto sino a oggi non ci realizza, che il sentimento che ci univa ai nostri partner non è più vivo, che vogliamo un figlio o che il nostro progetto di vita che ne prevedeva uno non va più bene per noi. Ma aspettiamo a compiere delle scelte, in modo da prendere decisioni ponderate quando saremo emotivamente meno attivati per farlo.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società