“Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo di Davide Moreno disponibile dal 3 Aprile

Arriva venerdì 3 Aprile in radio e in tutti i digital stores “Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo del cantautore e studente di Scienze dell’Educazione e Formazione all’Università di Cagliari, Davide Moreno (22 anni). Già qualche settimana fa, è uscito con un altro singolo intitolato “A un metro di distanza”. È un brano pop moderno, intenso, delicato, attuale. In esso si può trovare una panoramica cantautorale sulla paura dettata dalle condizioni di quarantena quotidiana che tutti stiamo vivendo per combattere la diffusione del Covid-19.

Il pezzo – arrangiato, registrato e mixato dall’Home Studio di casa Moreno, distribuito con LANDR – si caratterizza per un sound fresco che rende riconoscibile lo stile del giovane sangavinese e rapisce sin dal primo ascolto. È una canzone in cui ogni ascoltatore può riconoscersi immediatamente.

Davide ha sempre avuto una forte passione per la musica. Il suo percorso inizia a 11 anni, studiando chitarra classica e vincendo diversi concorsi musicali nel panorama regionale. Inizia così ad esibirsi accompagnato da altri amici musicisti. Ha composto più di 50 canzoni, alcune delle quali raccolte nell’album Cantastorie, presentato il 18 marzo 2017 in un teatro sold-out (disponibile online).

«Non sono uno di quei ragazzi che stanno per i fatti loro e che vivono la vita aspettando una “gioia” che non arriva mai, anzi… la quarantena ha creato in me una mancanza, una fortissima assenza che sicuramente le dirette social non possono colmare. Per questo il titolo “Vorrei che piovesse”, perchè la pioggia è qualcosa che conosciamo bene, è familiare. Cosa c’è di familiare ora, invece? Ci siamo dimenticati della solitudine, non ricordavamo più come fosse la noia. La quotidianità si dirada nei ricordi di quelle immagini che ci stanno a cuore: la pioggia nelle finestre, le città vive, le carezze, il mare, l’amore. Vorrei che piovesse proprio per lavare via questi giorni, per essere pronti a un futuro diverso e più consapevole della fortuna che abbiamo: vivere la magia di una vita data per scontata» ha spiegato Moreno.

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società