Estate: In vacanza con il cane

La stagione calda molte volte viene presa sottogamba da noi proprietari di animali, invece bisogna prestare molta attenzione, e bisogna soprattutto cercare di modificare alcune abitudini invernali.

 

CIBO E ACQUA: Teniamo sempre a disposizione acqua fresca e pulita per i nostri cani, e cibo non caldo , così da non aumentare la loro temperatura corporea. Ci sono cani che d’estate hanno l’abitudine di saltare alcuni pasti, se succede, non allarmiamoci subito. E’ consigliabile non forzare e lasciare che siano loro a decidere per se quanto mangiare, in modo tale da autoregolarsi.

TEMPERATURA: Prima di tutto dobbiamo stare attenti alle temperature: ci sono luoghi in cui la temperatura sfiora i 45 gradi al sole.
Cerchiamo di portare i nostri cani a spasso in orari in cui la temperatura è più bassa, di camminare all’ombra e di toccare con il dorso della mano l’asfalto prima di far passare il nostro cane in una zona al sole, o che era al sole fino a pochi minuti prima.

 

Prestiamo particolare attenzione ai cani con il pelo scuro e cani che hanno il muso morfologicamente schiacciato, facciamo delle brevi passeggiate in orari corretti, portiamoci sempre un po’ d’acqua, e prediligiamo zone verdi, con alberi e ombra. Attenzione all’auto, nei periodi caldi non lasciamo il nostro cane in macchina, nemmeno se è all’ombra, bastano pochi minuti per un colpo di calore. Se dobbiamo affrontare lunghi tragitti, assicuriamoci che il punto in cui viaggia il nostro cane sia ben areato, se vediamo che ansima troppo allora facciamo delle pause per proporgli dell’acqua.

 

INSETTI: Cerchiamo un buon repellente e un buon sistema per tenere lontani gli insetti come zanzare, zecche e pulci, chiediamo al nostro veterinario quale è il sistema più adatto per il nostro cane e controlliamolo spesso il pelo dopo le passeggiate.

 

FORASACCHI: in Estate evitiamo di far correre e giocare troppo il nostro cane in luoghi con erba alta secca, o quando capita, cerchiamo sempre di controllare pelo, orecchie, zampe una volta tornati a casa. I forasacchi si insidiano tra il pelo e spesso scavano fino a bucare la carne e creare dei passaggi profondissimi che possono arrivare fino agli organi vitali.

 

SPIAGGIA: Esistono spiagge dedicate ai cani, dove si può passare la giornata al mare con il proprio amico a quattro zampe. Ricordiamoci di metterci a debita distanza l’uno dall’altro, ricordiamoci di creare una zona d’ombra per il nostro cane, con l’acqua fresca a disposizione. Attenzione agli orari in cui arriviamo in spiaggia perché la sabbia scotta, solo che noi utilizziamo infradito/sandaletti e molte volte non ci accorgiamo!

 

VACANZA CON IL CANE: Se scegliamo di andare in vacanza con il nostro cane, informiamoci bene sulle destinazioni dove lui possa stare in tranquillità e dove sia ben accetto. Ricordiamo di portarci appresso tutte le sue cose (dal cibo alla copertina, dai libretti sanitari ai farmaci di primo soccorso) e cerchiamo di rispettare i momenti di riposo di cui è abituato a casa. Su internet o sui vari gruppi Facebook troviamo ormai dei vasti elenchi di strutture che accolgono volentieri i cani, diamoci uno sguardo, potremmo scoprire luoghi splendidi e , perché no, fare amicizia anche con qualche altro proprietario!

VACANZA SENZA IL CANE: i più fortunati si possono rivolgere a parenti e amici fidati che si possono occupare del nostro cane in nostra assenza, ma per chi non ha questa possibilità esistono figure professionali preparate per gestire il nostro cane per periodi brevi o lunghi in modo tale che viva serenamente il nostro periodo di assenza. Ci sono pensioni o dog sitter affidabili e professionali che svolgono questo lavoro in maniera eccellente, ma ci sono altrettante persone che non sono affidabili, perciò bisogna cercare la persona giusta, e abituare il cane in maniera graduale in modo da essere sicuri che possa star bene.

 

NON ABBANDONIAMO IL NOSTRO CANE: L’estate è sempre portatrice di abbandoni, per strada, nei cassonetti, nelle campagne e nei canili. Ci sono tantissimi cani che nei mesi estivi perdono la vita perché alcune persone pensano che la gestione diventi troppo difficile in questi periodi e quindi decidono di eliminare il “problema cane” dalla loro Famiglia.
Per godersi le vacanze ormai ci sono tutte le possibilità necessarie per stare con il nostro cane o affidarlo a qualcuno che lo possa gestire mentre noi ci prendiamo una pausa, non ci sono più scuse.

 

Con tutte queste accortezze siamo pronti per accogliere la nostra estate nella maniera più serena possibile: siamo noi i responsabili dei nostri cani e dipende da noi il loro benessere.

 

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società