Le truffe da Coronavirus

Come in ogni tragedia umana, anche in quella che tutti noi stiamo vivendo in questi giorni, non potevano mancare i soliti delinquenti approfittatori.

Infatti, sono già numerose le truffe scoperte dalle forze dell’ordine; truffe effettuate sul web (di cui vi parlerò in un articolo a parte), per telefono ma anche a domicilio. In questo articolo vi metto in guardia dalla TRUFFA DEL VACCINO CONTRO IL CORONAVIRUS, dalla TRUFFA DEL TAMPONE A DOMICILIO e da quella DELLA DISINFEZIONE A CASA.

Nel primo caso le vittime del raggiro hanno ricevuto una telefonata nella quale veniva chiesto loro un contributo (di circa 50 euro) per poter ricevere poi il vaccino per il COVID-19 direttamente a casa.
Le ASL regionali hanno immediatamente smentito tale possibilità. Per ora non esiste alcun vaccino e sicuramente non verrà somministrato in futuro attraverso contributi volontari.

Nel secondo caso i truffatori, mascherati da finti sanitari con tute e mascherine, si sono presentati presso le abitazioni di tantissime persone (soprattutto anziani) sostenendo di essere stati incaricati dalle aziende sanitarie locali di effettuare il tampone al fine di rilevare un’eventuale positività al Covid-19. Il loro scopo era invece quello di fare razzia dei beni delle sfortunate vittime. La terza truffa è quella della disinfezione a domicilio. I delinquenti in questo caso si sarebbero presentati presso le abitazioni dei malcapitati sostenendo di dover effettuare la disinfezione degli ambienti. Ovviamente non era stata disposta alcuna pulizia pubblica.

Queste sono solo alcune delle truffe che verranno tentate in questi giorni. Prestiamo tutti grande attenzione e segnaliamo ogni comportamento sospetto alle forze dell’ordine.

 

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società