Paura e sistema immunitario

Cari lettori,

questo mese voglio parlarvi di come la paura influenza il nostro sistema immunitario e di come evitare che ci paralizzi e ci blocchi.

Come ho già scritto nell’articolo del mese di marzo, la paura in una certa misura risulta necessaria per permetterci di ponderare una situazione e di evitare magari di nuocerci gravemente. Se però la paura è bloccante ed invalidante e non ci permette di essere lucidi, allora diventa controproducente.

Quello che succede quando siamo paralizzati dalla paura è una generazione immediata di stress ossia una condizione che in passato serviva per difenderci ma che se prolungata crea degli enormi problemi soprattutto la nostro sistema immunitario.

Quando abbiamo paura si attiva un sistema chiamato asse ipotalamo-ipofisi-surrene che vi spiego in maniera semplice.

Quando abbiamo paura generiamo stress ed in questa condizione l’ipotalamo avvisa immediatamente l’ipofisi che a sua volta manda un messaggio a due ghiandole che stanno sopra i reni chiamate surreni. Ricevuto il messaggio le surrenali iniziano a produrre adrenalina e cortisolo, due ormoni che inibiscono immediatamente il sistema immunitario. Se il nostro sistema immunitario si mete in stand-by, si apre la porta a tanti problemi di salute poiché si abbassa lo scudo di difesa.

Questo meccanismo è facilmente verificabile, quando siamo stressati, infatti, ci ammaliamo molto più facilmente di quando invece stiamo bene e siamo felici.

Pensiamo ad esempio a quando siamo innamorati o a quando siamo in viaggio durante una vacanza. In queste situazioni non proviamo paura e non siamo governati dallo stress.

In questi giorni siamo tutti sicuramente più preoccupati e più stressati e per quello che abbiamo detto sopra, il nostro sistema immunitario è più debole.

Ciò che possiamo fare è dedicarci più a noi stessi, ai nostri cari e soprattutto questo può essere il momento per vedere un buon film e leggere un buon libro. Nel momento in cui evitiamo che la paura ci domini, otteniamo due risultati: miglioriamo la nostra salute mentale e di conseguenza la nostra salute fisica dando al nostro sistema immunitario la capacità di fare il suo lavoro nel migliore dei modi possibili. Se possiamo esponiamoci al sole ci aiuta ad avere pensieri più positivi e funzionali.

Vi consiglio inoltre di centrarvi e di formulare pensieri positivi e di inviare amore a voi stessi e alle persone che vi circondano iniziando dalle nostre famiglie e allargando questo intento a tutto il nostro pianeta.

Tutto comincia da noi e si espande poi come una sfera al di fuori di noi, questo è ciò che Gandhi intendeva quando diceva: sii tu il più grande cambiamento che vuoi vedere nel mondo.

Al prossimo mese, vi auguro il meglio!

 

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società