Con il Decreto Cura Italia le nuove misure per Assicurazioni e Revisioni

Decreto cura Italia: esclusa la sospensione dei premi assicurativi, ma prolungata di ulteriori 15 giorni la mora post scadenza: gli italiani avranno 30 giorni di tempo per riassicurare i propri mezzi.

Per giorni si è parlato di possibile sospensione del pagamento dei premi della responsabilità civile auto obbligatoria, per far fronte alla crisi che sta investendo il nostro Paese, a causa del Covid-19.

L’RCA resterà obbligatoria, non ci saranno sospensioni dei pagamenti, pertanto i cittadini che utilizzano veicoli a motore, o che tengono gli stessi in parcheggi pubblici, anche se non circolanti, dovranno assicurarsi.

Alla luce di questo il governo ha escluso la possibilità di annullare i pagamenti per questo periodo di crisi, ma ha esteso di ulteriori 15 giorni i termini per il pagamento dei premi, pertanto dalla data di scadenza naturale del contratto assicurativo, i clienti, come da art.125, avranno a disposizione un totale di 30 giorni di proroga e non i soliti 15 previsti già per legge, per poter circolare con il proprio mezzo, comunque provvisti di copertura assicurativa.

La presente modifica riguarda solo la copertura dell’RC auto, non sarà estesa alle garanzie accessorie (es assistenza, furto, incendio ecc..)

Molti clienti attendevano la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Cura Italia, del 18/2020, sperando in questa modifica, si parlava addirittura di possibile sospensione di bollette luce e gas.

Tutto ciò evidentemente non è stato possibile, anche per il semplice fatto che i danni arrecati da conducenti fuori copertura assicurativa, devono comunque essere liquidati dalle compagnie.

Il prolungamento dei termini di mora da 15 a 30 giorni, sarà valido per tutti i contratti in scadenza dalla data di pubblicazione del decreto e fino al 31 luglio di quest’anno, periodo in cui la Compagnia assicuratrice dovrà garantire ai propri clienti la copertura assicurativa fino al successivo rinnovo.

 

Tutti i clienti che sfrutteranno i 30 giorni, al momento del rinnovo avranno due possibilità:

  • coloro che rinnoveranno il contratto scaduto, riceveranno una polizza che riprenderà la scadenza originaria del contratto
  • coloro che invece sottoscriveranno un nuovo contratto, riceveranno una polizza che decorrerà dal giorno dell’effettivo pagamento del premio.

Tutti i sinistri occorsi nei 30 giorni dell’estensione saranno a carico della Compagnia con il contratto in scadenza.

Saranno oggetto di proroga anche i tempi per la gestione dei sinistri da parte delle Compagnie, infatti, i termini per la formulazione dell’offerta o della contestazione del sinistro e in caso di intervento di perito e/o medico legale, potranno essere prolungati di ulteriori 60 giorni, fino al 31 Luglio.

 

 

Riproduzione Riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società