All’Ateneo di Cagliari da mercoledì 18 marzo didattica con i mezzi telematici

La buona notizia è in una lettera del Rettore Maria Del Zompo, e nel videomessaggio che pubblichiamo, in cui viene fatto il punto della situazione: l’intenso lavoro fatto in questi giorni di emergenza ha consentito all’Ateneo di Cagliari di attrezzarsi per consentire da mercoledì 18 marzo l’erogazione della didattica attraverso mezzi telematici, cioè attraverso aule virtuali su una piattaforma unica. L’Università di Cagliari ha compiuto e sta compiendo un grosso sforzo economico e organizzativo in tempi ridottissimi.

L’attivazione dei corsi sarà progressiva:sono già operativi e on line per gli iscritti ai corsi in presenza i corrispondenti corsi di laurea che finora erano fruibili in modalità e-learning / blended: si tratta di Scienze della Comunicazione, Economia e Gestione Aziendale, Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica, Beni Culturali, Amministrazione e Organizzazione.

In questi giorni questi corsi vengono resi disponibili anche a favore di altri corsi di laurea del resto dell’Ateneo, ove siano presenti insegnamenti con contenuti assimilabili.

A partire da mercoledì 18 marzo comincerà la terza fase, che sarà progressiva, con l’erogazione degli insegnamenti dei singoli corsi di studio calendarizzati nel secondo semestre, attraverso strumenti di erogazione Virtual Classroom. Si procederà con l’attivazione della didattica in modalità telematica a partire dalla Facoltà di Scienze e dalla Facoltà di Biologia e Farmacia. Successivamente, si proseguirà con la Facoltà di Ingegneria e Architettura e la Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche, Politiche; immediatamente dopo con la Facoltà di Medicina e la Facoltà di Studi Umanistici.

“L’Ateneo – spiega il Rettore Maria Del Zompo – ha deciso di intensificare gli sforzi per assicurare ai propri studenti il proseguimento delle attività didattiche e il raggiungimento degli adempimenti formativi. Con questo fine, l’Ateneo in tutte le sue componenti (personale docente, personale tecnico-amministrativo e bibliotecario) sta svolgendo uno sforzo ideativo e organizzativo straordinario per assicurare lo svolgimento della didattica e la continuità della formazione nei diversi ordini e livelli della propria offerta. Un apprezzamento va rivolto anche ai rappresentanti degli studenti, impegnati sia a collaborare nella ricerca di soluzioni sia nell’informare i colleghi”.

Ogni studente sta ricevendo una mail con le credenziali per accedere al sistema e le istruzioni d’uso.

Per gli esami di profitto, l’Ateneo sta valutando, di concerto con gli altri atenei italiani, le modalità telematiche che non lascino dubbi sul valore legale degli esiti conseguiti.

Per quel che attiene agli esami finali o di laurea, sono già in fase di attivazione modalità di svolgimento per telematica, conformemente alle disposizioni vigenti, come già avviene per i dottorati di ricerca e le scuole di specializzazione.

Nel caso in cui vengano mantenute le date fissate per le sessioni di laurea di aprile,<sarà prevista una proroga per gli adempimenti necessari, compatibile con i tempi tecnici legati alla conclusione amministrativa della carriera dello studente ai fini dell’ammissione alla prova finale. D’altro canto, in caso di slittamento della sessione delle lauree di aprile, sarà previsto un adeguamento delle scadenze correlate. In ogni caso non saranno previste tasse aggiuntive.

 

#tuttoandràbene #iorestoincasa

 

In foto Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, con il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società