Il Teatro come parte di noi

Intorno a noi tutto è teatro. Che ci crediate o no, in ogni momento e in ogni luogo di questo nostro pianeta assistiamo a vicende e situazioni che potrebbero essere praticamente dei veri e propri copioni teatrali e da cui sovente il teatro e il cinema traggono profonda ispirazione. E che dire quando ci capita di raccontare un episodio particolarmente intrigante a qualcuno e con grande trasporto esordiamo con la frase “ti racconto la scena”, come se si parlasse di un film o di un atto teatrale, ci avete mai fatto caso? Per quanto possa essere una frase piuttosto romanticona, “la nostra vita è un grande palcoscenico”, dove ogni mattina “entriamo in scena” e recitiamo più o meno consapevolmente la nostra parte, i nostri ruoli e i nostri copioni, protagonisti assoluti ma spesso inconsapevoli delle vicissitudini che ci coinvolgono e ci circondano.
Ogni comunità possiede il suo teatro “fisico”, quel luogo di scissione virtuale tra un pubblico e un attore: sala teatrale, anfiteatro all’aperto, oratorio parrocchiale, auditorium comunale, aula magna; comunque lo si voglia chiamare, sempre di spazio scenico si tratta, luogo di rappresentazione per eccellenza che fin dall’antica Grecia ha catturato l’attenzione e l’interesse di una vibrante e sterminata umanità.

Ora, con tutti questi presupposti, mi chiedo perché nel 2020 ancora molte e forse troppe persone considerano il teatro qualcosa di poco moderno e “polveroso”, appannaggio delle generazioni più mature? Perché le nuove generazioni faticano a frequentare il teatro? Perché, nonostante il teatro sia parte viva della nostra cultura, è ripetutamente sottovalutato e bistrattato?
Il teatro è una finestra sul mondo e sulla vita degli altri e di noi stessi, ci permette di guardarci dentro senza filtri e di esplorare il nostro essere, assaporando ogni emozione e pensiero nelle sue più vive sfumature. Comunque vada, non potremo fare a meno del teatro, perché noi stessi siamo il teatro, con tutte le nostre perturbazioni.

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

 

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società