Hänsel e Gretel tornano al Lirico

La romantica fiaba nel segno di Richard Wagner

 

Questa sera alle 20.30 debutta al Lirico Hänsel und Gretel di Engelbert Humperdinck, ultimo appuntamento della Stagione lirica e di balletto 2019. Dopo una assenza lunga sessant’anni, la fiaba romantica in tre quadri ritorna a Cagliari con uno spettacolare allestimento e con un cast di prim’ordine.

L’opera nacque nel 1891 come Singspiel, su richiesta della sorella del compositore, Adelheid Wette (curatrice del futuro libretto). Desiderando allestire una piccola e leggera recita domestica, per una fruizione del tutto privata (il chiuso di un salotto), chiese a Engelbert di musicare dei testi da lei composti. Trasse il soggetto dalla raccolta di fiabe dei fratelli Grimm e lo smussò negli aspetti più crudi. Destinatarie ne erano le figlie Isolde e Gudrune, che sarebbero state anche le prime protagoniste della vicenda, segnando così il registro delle due parti principali (soprano e mezzosoprano). I quattro quadri musicati furono accolti con grande entusiasmo dalle due nipotine e ciò spinse Humperdinck a continuare a lavorarci, ampliando e approfondendo la partitura. Da composizione del tutto minuta si arrivò lentamente a una grande opera romantica.

Per comprendere la personalità musicale del compositore è impossibile poi non chiamare in causa quello che per lui fu molto più che un maestro. Richard Wagner fu l’oggetto di un culto assoluto. E benché le radici di Hansel und Gretel affondino nella leggerezza delle narrazioni folkloristiche, nelle musiche e nelle danze popolari, l’opera risplende di grandezza anche per i densi passaggi di chiara ascendenza wagneriana, dai toni robusti agli oscuri cromatismi. La prima assoluta si tenne a Weimar, il 23 dicembre 1893, con Richard Strauss come direttore. Il successo fu enorme, immediato, procurando fama straordinaria al suo autore. Successo che dura tutt’oggi nei paesi di lingua tedesca e nel mondo anglosassone.

L’allestimento originale è andato in scena nel settembre 2017 alla Scala, ma oggi è di proprietà del Lirico. La regia, curata da Sven-Eric Bechtolf e ripresa da Daniela Zedda, promette di coinvolgere tutti, bambini e adulti. Sul podio ci sarà Johannes Debus, che debutta a Cagliari e che dirigerà l’Orchestra del Teatro Lirico e il Coro di voci bianche del Conservatorio “G. P. da Palestrina” (preparato da Enrico Di Maira).

Non perdete dunque l’occasione di godere della bellezza di quest’opera ancora poco nota nel nostro paese, trascorrendo momenti di incantevole meraviglia. Il capolavoro di Humperdinck andrà in scena fino al 22 dicembre; otto in tutto le repliche.

 

 

Foto di Francesco Bondi

© Riproduzione Riservata