Che carattere !!!

Dopo l’incredibile vittoria in rimonta con la Sampdoria, il Cagliari si ripete anche sul campo del Sassuolo, rimontando nuovamente due gol di svantaggio ma stavolta portandosi a casa solamente un punto, che vale oro per come si erano messe le cose dopo i primi 45 minuti.

La vigilia in casa Cagliari è agitata dal caso Nandez (su tutti i giornali nazionali è trapelata la notizia sulla questione dei diritti di immagine richiesti dal procuratore e che vede citata in giudizio la società) ma l’uruguaiano è regolarmente in campo, nonostante fosse in dubbio fino all’ultimo per una botta rimediata nell’allenamento di rifinitura. Tuttavia i rossoblù sembrano risentire di questi fatti extra-calcistici in avvio di match. Infatti dopo soli 7 minuti i padroni di casa sono già in vantaggio; Djuricic lancia Berardi che sfonda sull’out di destra presentandosi solo davanti a Rafael; il suo destro leggermente deviato da Pisacane non lascia scampo al portiere brasiliano che non può far altro che raccogliere la palla dal sacco.

Ci si aspettava la reazione del Cagliari ma così non è; gli ospiti non riescono mai ad impensierire il giovane portiere Turati e i neroverdi continuano a macinare gioco, arrivando sempre prima su tutti i palloni, con un Djuricic che sembra a tratti immarcabile. E’ lo stesso numero 10 a firmare il raddoppio; al 36’ una giocata di Berardi libera Toljan che serve a centro area il fantasista serbo che insacca portando i suoi sul 2-0.
All’intervallo Maran prova a dare una scossa alla squadra ed effettua due sostituzioni; inserisce Lykogiannis per uno spento Pellegrini e Cerri per l’abulico Simeone. I cambi sembrano funzionare e al 51’ Joao Pedro riapre la partita con un colpo di testa che supera il portiere Turati in uscita, firmando il suo 10^ gol stagionale (è il secondo giocatore della storia del Cagliari a raggiungere la doppia cifra dopo le prime 15 giornate). Il gol comunque non cambia l’inerzia del match e i padroni di casa hanno la possibilità di chiudere i giochi al 65’; l’arbitro Pairetto assegna un calcio di rigore per un dubbio tocco di mano di Lykogiannis; vibranti le proteste dei cagliaritani, ma l’arbitro, dopo un breve consulto con l’addetto al Var Doveri, decreta la massima punizione. Dagli undici metri si presenta Berardi; l’attaccante però sbaglia, calciando il pallone sulla parte bassa della traversa e lasciando così il risultato in bilico. La partita si incattivisce e fioccano i contrasti duri con annessi cartellini gialli; alla fine saranno ben sette gli ammoniti a referto. Al 78’ Maran si gioca la carta Ragatzu e anche stavolta la scelta del mister risulta vincente. Al 90’ infatti l’attaccante quartese fa secco Turati con un destro preciso sul primo palo tornando a segnare in serie A otto anni dopo il suo ultimo gol, che risaliva a marzo 2011. Un gol che fa scoppiare di gioia gli oltre 1300 tifosi del Cagliari presenti sugli spalti, arrivati al Mapei Stadium da ogni angolo d’Italia.

Finisce così 2-2, un pareggio insperato se si guarda alla prestazione odierna, la peggiore degli ultimi mesi, ma che porta in dote un punto preziosissimo che allunga la serie positiva, arrivata ora a 13 risultati utili consecutivi, 14 se si conta la vittoria di giovedì in Coppa Italia. Il Cagliari rimane così ancorato al quarto posto, appaiata alla Roma a quota 29 punti; una posizione di classifica da difendere con le unghie e con i denti nel prossimo difficile impegno casalingo, dove andrà in scena la sfida con la Lazio (ora terza a 33 punti), un autentico scontro diretto che dirà molto sulle reali ambizioni europee dei rossoblù.

 

 

IL TABELLINO

SASSUOLO-CAGLIARI 2-2
Sassuolo (4-2-3-1): Turati; Toljan, Marlon (1′ st Peluso), Romagna, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Berardi (29′ st Traoré), Djuricic (44′ st Obiang), Boga; Caputo.
A disp.: Pegolo, Russo, Duncan, Muldur, Raspadori, Ferrari, Tripaldelli, Mazzitelli, Bourabia. All.: De Zerbi
Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Pellegrini (1′ st Lykogiannis); Nandez (33′ st Ragatzu), Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone (1′ st Cerri).
A disp.: Aresti, Ciocci, Faragò, Lykogiannis, Mattiello, Pinna, Walukiewicz, Deiola, Ionita, Oliva. All.: Maran
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 7′ Berardi (S), 36′ Djuricic (S), 6′ st Joao Pedro (C), 45′ st Ragatzu (C)
Ammoniti: Klavan, Pellegrini, Rog, Pisacane (C); Berardi, Magnanelli, Djuricic (S)
Espulsi: –
Note: 20′ st Berardi (S) sbaglia un calcio di rigore

 

 

Ph. Cagliari Calcio –  © Paolo Mastrangelo, Chiaroscuro

Riproduzione Riservata

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società