IERFOP: Nasce l’Osservatorio per la disabilità

Martedì 3 dicembre in occasione della giornata mondiale della disabilità presso lo I.E.R.F.O.P, è stato presentato ufficialmente l’osservatorio regionale sulle Disabilità.

Un messaggio importante, volutamente presentato in questa ricorrenza, che ci dimostra come le eccellenze della nostra isola quando si incontrano e fanno rete siano in grado di dare risposte importanti sia in ambiti sanitari e sociali.

Ad aprire e coordinare i lavori nella sede regionale e presentare il progetto è stato il Dott. Roberto Pili, presidente dello I.E.R.F.O.P, studioso conosciuto e apprezzato a livello internazionale, per il suo lavoro nell’ambito della longevità.

Uno dei problemi che riscontriamo oggi è la mancanza di dati univoci in materia. Si stima che a oggi ci ciano oltre quattro milioni in stato di disabilità e secondo le statistiche mediamente una persona si troverà in stato di disabilità per almeno sei o sette anni. Partendo da questi numeri e mancanze, spiega Pili, l’osservatorio mira a diventare un contenitore di sintesi, una fucina da cui prenderanno vita ricerche mirate al miglioramento della condizione di disabilità.

Un susseguirsi di interventi importanti, Dott. Rodin presidente dell’A.N.M.I.C., analizza e spiega come si sia evoluta nel tempo il ruolo e le conquiste delle persone con disabilità. Un passaggio fondamentale nelle lotte per la conquista dei diritti è stata la costituzione delle associazioni di categoria, che hanno portato alla costruzione di normative, tra le migliori in Europa.  Normative che oggi qualificano e inseriscono i disabili appieno nel tessuto culturale sociale e lavorativo.

La memoria storica è invece affidata a dott. Dott. Zolo, da sempre nella famiglia I.E.R.F.O.P, oltre che esserne il direttore della formazione. Un intervento il suo carico di commozione, nel ricordo delle battaglie e conquiste operate da I.E.R.F.O.P. Una riflessione importante dedicata alla nuova sfida di I.E.R.F.O.P., che con la nascita dell’osservatorio si occuperà di ricerca mirata al miglioramento delle condizioni di vita dei disabili.

Con la nascita dell’osservatorio si pone una pietra miliare nell’osservazione della disabilità in tutte le fasi della vita. Cosi la dott.ssa Petretto psicologa ricercatrice e delegata del rettore per la disabilità qualifica l’osservatorio. Nell’occasione ci ricorda come quest’anno ricada il ventennale della della legge 17/99 che ha sancito i diritti allo stuidio universitario dei disabili.

La spiegazione operativa dell’osservatorio è stata resa al pubblico dal dott. Carrogu pedagogista e dal dott. Gaviano psicologo. Una nuova realtà che mirata a costruire un’azione sinergica multidisciplinare che migliorerà tutti gli aspetti che compongono la quotidianità della persona con disabilità.

Una platea interessata e a tratti commossa, riceve in ultimo la grande opportunità di deliziarsi con le musiche di Rossini e Irvin, eseguite dai maestri: Andrea Cossu al pianoforte e alla voce Alessandro Abis.

Ancora una volta un lavoro interdisciplinare che avrà come coordinamento IERFOP, che si presenta sempre presente alle richieste della società e afferma incondizionatamente di essere un’eccellenza in materia di formazione e inclusione.

 

Riproduzione Riservata

© Riproduzione Riservata - Sardegna Società