Sulcis: Il ritorno delle grotte di Santa Barbara

Dopo la chiusura durata diversi mesi per alcuni interventi tecnici, le ‘Grotte di Santa Barbara’ sono state riaperte al pubblico.

Si tratta di un capolavoro naturale, sito nel cuore di una montagna dell’iglesiente. La grotta è tra le più antiche al mondo, essendo le sue rocce datate 500 milioni di anni.

Venne scoperta dai minatori che, nel 1952, stavano lavorando allo scavo di un pozzo nella miniera di San Giovanni. Quest’ultimo è l’unico accesso verso la grotta, fattore questo che, senza dubbio, l’ha preservata negli anni. Non ha sbocchi esterni e l’unico modo per accedervi è l’attraversamento della galleria della miniera tramite un trenino elettrico, a bordo del quale si ritornerà indietro nel tempo, all’epoca in cui la miniera era attiva: si vedranno polvere da sparo, micce a combustione lenta, detonatori, tramogge e minerale ancora presente nelle pareti.

Giungendo alla grotta, essa si presenterà con un grande salone ampio 25 metri costellato da colonne di stalattiti e stalagmiti. Caratteristica della grotta sono le concrezioni calcaree a nido d’ape che troverete lungo le pareti e le volte. Nella parte inferiore troverete un lago silente, nel quale riflettono tutte le meraviglie che ammirerete all’interno della grotta.

Per gli appassionati, accanto alla grotta passa il ‘Cammino Minerario di Santa Barbara’; si tratta di un itinerario storico-religioso di circa 400 km da percorrere a piedi o in bicicletta, lungo il quale si incontrano antichi sentieri e strade ferrate dimesse, che fanno parte oggi del patrimonio di archeologia industriale del ‘Parco Geominerario della Sardegna’.

La grotta è aperta nelle giornate di venerdì, sabato e domenica con visite guidate negli orari 10.00, 11.30, 14.00 e 15.30.

La prenotazione non è obbligatoria, ma è consigliata perché per rispettare il clima della grotta e la sicurezza dei visitatori, i posti per ogni visita guidata sono limitati. La prenotazione per poche persone si può effettuare direttamente sul sito http://www.visitiglesias.comune.iglesias.ca.it/it/index.html, mentre quella per gruppi di almeno 15 persone si deve effettuare telefonicamente o tramite e-mail.

Le visite sono sempre garantite in italiano e inglese.

Il biglietto costa 15 euro per gli adulti, 12 euro per i ragazzi dai 6 ai 12 anni e per gli over 65, 13 euro per i gruppi di almeno 20 persone e 12 euro per i gruppi scolastici.

Riproduzione Riservata